Distrazioni.

I quintali di parole che ti ho dedicato…Dio solo lo sa.
Incredibile quanto sia irrequieta a saperti più lontano del solito.
Un oceano in mezzo è decisamente troppo.
Ti vorrei con me o quantomeno saperti abbastanza vicino da poter prendere un treno e raggiungerti.
Sto facendo tutto quello che posso fare da sola, cose che servono a me, però ora… Ora ho bisogno di te.
Voglio le tue mani a scaldarmi al posto dei guanti.
Voglio poter stringerti a me e riempirti di baci.
Voglio fare a meno di tutte quelle distrazioni che mi concedo per non pensarti.
Voglio il profumo della colazione da condividere con te.
Voglio quel grigiore di città da tagliare insieme mano nella mano.
Voglio svegliarmi per il resto dei miei giorni con te intrecciato a me.
Voglio il tuo nome sulla mia pelle e tenerti come sigillo nel mio ventre.
Attimi e attimi e attimi che si rincorrono.
Sono tutti legati a creare la nostra storia.
Voglio non dover legar più nulla, ti voglio come fluire costante in me.
Troppi voglio impegnativi eh?
 
Cos’è che vuoi tu?
 

 

 
 
 

 

Annunci

Informazioni su Cerchidifumo

...about me? Ah ah ah...
Questa voce è stata pubblicata in Lettere all'eroe solitario, Qualcosa di speciale e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Distrazioni.

  1. (se aspetto per salutarti che finisce questo tuo dialogo ad una voce, sto fresco.
    quindi mi intrufolo e ti lascio il mio saluto)

  2. lamiacasetta ha detto:

    L’ultima riga è fan-tas-ti-ca… E’ la domanda delle domande.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...