<>

Oggi sarei dovuta andare a Venezia con Mario a far riprese.
Ieri mattina Mario mi ha svegliato dicendomi

“Manu sveglia, mi ha telefonato tua mamma, papà ha avuto un infarto e lo hanno ricoverato”.

“Ma stai scherzando?”

“No no, mi ha telefonato tua mamma perchè avevi il cellulare!are spento”.

E si, perché io di notte il cellulare lo spengo.

Accendo il cellulare è trovo conferma tra i messaggi vocali.

Venerdì pomeriggio era venuto a prendermi a scuola e mi ha accompagnato a casa e sabato verso le 2.30 si è sentito male.

Che tipo mio padre…è stato per 2 ore col vomito e il braccio dolorante (quello sinistro) prima di decidersi di chiedere aiuto a mia madre…che ha subito capito quanto stava accadendo e ha chiamato l’ambulanza.

Sono arrivati in 10 minuti, in pieno infarto in corso e lo hanno preso per i capelli (che non ha).
Sono stati bravissimi, in 5 di loro lo hanno stabilizzato e portato in ospedale (Cattinara) dove lo hanno operato all’istante.
C’era già la sala operatoria pronta con medici ed infermieri.
Gli hanno fatto un antipolitica al volo, alle 3 e mezza del mattino.

Quando sono arrivata in terapia intensiva avrei voluto baciarli tutti per aver salvato la vita di mio padre.

Io alle 3.30 del mattino è già tanto se riesco ad arrivare in bagno se mi scappa la pipì e c’è gente invece così brava e operativa che aggiusta cuori malandati.

62 anni da compiere il prossimo anno.
I risultati di una vita da ex fumatore, dieta sregolata, sovrappeso e pillole per l’ipertensione costantemente dimenticate e stress.

Ho sotto il naso l’esempio dei “danni a lungo termine”.

Lo salva la fibra forte…si è fatto un infarto da sveglio e non ha mollato.

Non sapevo se ridere o piangere quando l’ho visto, tutto pieno di rubinetti attaccati, potassio, il misuratore di pressione che scatta ogni 2 ore, il cospetto che ti mettono al dito per il controllo della glicemia? A che serve quel coso? Elettrodi appiccicati un po’ ovunque e ossigeno.

Parla a fatica, ma parla.
Ero così felice per la fine dell’anno scolastico…devo presentare domanda di ferie domani.

Capite perché non prenoto mai viaggi e vacanze?
Succede sempre qualcosa che scombussola tutti i piani.

Proprio !a scorsa settimana eravamo io, lui e Virginia al centro commerciale.

Virginia era settimane, mesi? Che chiedeva una bicicletta in regalo.
Sognava una bicicletta…e allora il nonno (possidente rispetto a me)le ha promesso di regalargliela e così è stato.

Non ho mai visto mia figlia così felice.

Oggi Mario andrà da solo a Venezia (ci sono buone probabilità che si perda nella laguna).
Io a pranzo vado a trovare papà e spero bene.

Annunci
Pubblicato in Qualcosa di speciale | Lascia un commento

…Ma sti cavoletti di Bruxelles?

No vabbè…muoio.
Ho recuperato per sbaglio delle mail che ho scritto nel 2007 ad un mio amico che aveva un debole per me.

Università, caldo, esami alle porte e io e una mia conoscente di quei tempi (Giulia) che ci organizzavano per andare a ballare al Mirò (oggi chiuso e in decadenza).

11 anni fa! Avevo 23 anni e la testa per intrigo.
Non li rimpiango quei tempi, mi sono divertita molto…erano gli anni in cui si usciva di casa alle 23 di sera, si dormiva in spiaggia e si rincasava a ora di pranzo del giorno dopo.
Adesso penso “ma come diavolo ci riuscivo?”; ora a 33 anni alle 23 sono in modalità “letto, tisana e tablet + pigiamone anti sesso con tanto di pelo incolto sulle gambe e mia figlia che dorme vicino a me”.

Come cavolo ho potuto ridurmi così 😀

Non tornerei mai indietro, quel periodo della mia vita, i miei 20 anni, non mi mancano.
Sono felice della tranquillità dei miei 33 anni, dell’aver trovato il mio centro…anche se noto con disappunto che non riesco a stare con le gambe incrociate per più di 15 minuti prima di iniziare a sentirmi indolenzita e quando cambio posizione sento inquietanti scricchiolii provenire dalle ossa.

Inoltre ho già sonno, capite che per un blogger è una disgrazia?
La mattina porto la figlia al nido, torno a casa, preparo pranzo/cena, faccio le pulizie e la spesa, vado a riprendere la figlia al nido (subito dopo pranzo), la porto a casa dal padre, corro a lavoro (quest’anno scolastico ho i turni solo i pomeriggi), torno a casa la sera, riscaldo la cena, gioco con mia figlia, la metto a letto e crollo con lei. Ecco, questa è la mia giornata tipo.

Il resto…tipo “la vita di coppia,me stessa e quello che mi piace fare” muoiono uccisi sotto la ghigliottina dai doveri quotidiani.

oggi c’è del miracoloso che son le 23 e ancora non sono crollata.

Devo anche rimettermi in forma per l’estate.
Son diventata un boiler ^_^
Ho cominciato timidamente ad usare lo step durante i tempi morti casalinghi per rassodare un po’ dall’ombelico in giù…Spero che per giugno qualcosa sia migliorato.

sarebbe sicuramente una grande vittoria se almeno trovassi la voglia e il tempo di togliere la pelliccia che ho lasciato crescere su di me nel periodo invernale…e inevitabilmente dovrò farlo appena inizierò ad indossare abiti corti.
Ora capisco perché alcuni uomini si lasciano crescere la barba, perché dover tagliare qualcosa che inevitabilmente ricresce?

Mi sento sexy come un cavoletto di Bruxelles.

Pubblicato in Intrattenimento, Qualcosa di speciale | Contrassegnato , , , , , , , | 2 commenti

Ogni giorno

Spulciando tra le mie bozze ho trovato questo (scritto 4 anni fa):
 
<< Queste righe le scrivo solo per te, dopotutto è risaputo che a parole non sono poi chissà che brava.
Al telefono poi sono un disastro, odio parlare al telefono…Sentire una voce senza uno sguardo non mi piace.
Sto attendendo tue notizie, in ansia.
Non so perché ma dopo le troiate di ieri, perché permettimi il temine sono vere e proprie troiate, ho il dubbio, la paura che tu abbia preso la fuga, che non voglia più sentirmi.
Temo di averti trasformato in un grumo di dolore.
 
…e che a volte ho la sensazione che tu ti perda troppo in te stesso.
Io …Io…Io… è come se tutto girasse attorno a te e alla tua ipersensibilità.
Mi sento come un elefante che cammina in una sala piena di bicchieri di cristallo.
 
Dovresti insegnarmi a come maneggiarti con cura.
 
Che poi quello che dice di “rimanerci male e soffrire ed essere deluso” sei tu,
ma la realtà dei fatti è che non sei solo tu, siamo entrambi.
 
Abbiamo fatto un bel pasticcio di umori, sentimenti, lacrime e sangue.
 
Il mio emisfero sinistro ti manda a fanculo costantemente, mentre quello destro passa il tempo a pensarti ed adorarti.
Non si muore per amore e tutto passa, questo è vero, ormai ne ho la certezza matematica, però ci sono legami che non si riescono a sciogliere, emozioni che si assopiscono ma che riemergono in tutta la loro veemenza appena lasci loro un po’ di spazio.
 
Facciamo sempre tanto rumore per nulla e poi…niente.
Sta volta resta solo il rumore. >>
 
Ecco…dopo 4 anni, quasi 5 di relazione e una figlia posso asserire che i miei due emisferi si sono perfettamente riallineati e condividono all’unisono un solo pensiero:
“Facitm sta quieta” (fatemi stare quieta, tranquilla).
Pubblicato in Lettere all'eroe solitario, Qualcosa di speciale | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

He

Elio.

Ho la gola dolorante, mi fa male deglutire.

Magari tra qualche ora mi sveglierò con la voce graffiante o forse non mi sveglierò proprio.

Ho avuto la brillante idea di respirare un po’ di elio.

Una settimana fa alla fiera di San Nicolò ho comprato a mia figlia un palloncino a forma Gattoboy dei  PJmask (che a me fanno schifo).

Oggi abbiamo deciso che era giunto il momento di levarlo di mezzo visto che ormai era quasi del tutto sgonfio…allora mi è venuta la brillante idea “posso respirare un po’ di elio che è rimasto e far ridere mia figlia”.

Ecco, da chimico so bene l’elio è un gas inerte e che se respirato (senza abusarne) modifica solo il tono di voce (altera la propagazione dell’aria attraverso le corde vocali)… il linea pratica però chissà che c’hanno messo dentro quel cavolo di palloncino perché la gola mi fa male.

È la vendetta di Gattoboy.

Diffidare dei palloncini delle fiere!

 

 

Pubblicato in Intrattenimento | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

3…2…1.

Rieccomi qui. È spettacolare notare come WordPress abbia ottimizzato tutto durante 1 anno e qualche mese in cui non ho aggiornato il mio piccolo blog.

Che dire?

Cos’è successo nell’ultimo anno? Una marea incontrollabile di sfighe e gioie.

Cose che succedono a tutti tipo: hanno rubato quasi tutta l’attrezzatura a Orman (durante una tournée a zonzo per l’Europa _ Brucia merda di Barcellona! BRUCIA!!!); questo ha danneggiato seriamente la nostra piccola famiglia e diciamo che con molta fatica abbiamo ricomprato quasi tutto (coi soldi rispesi potevamo farci il giro del mondo) ed è per questo che non sono stata dell’umore di scrivere. Troppo incazzata.

A parte questo… mia figlia va per i 3 anni. Ha cominciato a frequentare il nido (giusto questo anno cosicché non abbia problemi a socializzare coi bimbi il prossimo che andrà alla materna).

Ha cominciato a settembre ed in pratica sono 2 mesi che ha perennemente naso moccoloso, o febbre,o gastroenterite, o congiuntivi e vari morbi da bambina. Finisce una cosa e prende un’altra. Non ultimo ieri è caduta dalla sedia e le è uscito un edema zona arco plantare che la fa zoppicare. Spero si riassorba presto.

Io mi divido tra scuola e gestione della casa in ogni suo aspetto: Orman essendo “artista” sa fare bene solo il sul lavoro, per il resto sembra un alieno che non ha ancora capito dove si mettono i panni sporchi.

Il cane di Orman (anzi della sua ex che glielo ha lasciato visto che lei è andata a raccogliere uccelli alle Canarie) sta invecchiando a vista d’occhio, ormai va per 16 anni mentre i miei 2 conigli se la passano bene.

Il mio ex (giusto per scrivere un po’ dei cavoli altrui) _ il fu Totoro_ per chi mi leggeva anni fa, si è rifatto una vita e ha avuto un figlio…ma quasi tutti quelli che conosco o che ho frequentato adesso o sono sposati o hanno figli o entrambe le cose, è l’età media per far ste cose (30 anni).

Di chiunque abbia scritto su questo blog negli anni passati oggi rientra in queste categorie, c’est la vie.

Dovrei fare un restiling al blog e cambiare un po’ di cose ma non ho molto tempo quindi per il momento mi limiterò a scrivere 🙂

Buon weekend

In evidenza un disegno che ha fatto Virginia e sul come vede il mondo…

 

Pubblicato in Qualcosa di speciale | Contrassegnato , , , , , , , , | 10 commenti

Nuovi videoclip

bombatitinka – trombetta

jeremy – pardon freestyle
Eccoci con gli ultimi 2 video prodotti dalla Orman Family.

Roba molto più allegra rispetto agli standard 🙂

Enjoy!

Pubblicato in Intrattenimento, Musica | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Schifo al kez

No vabbè, c’è certa gente che fa schifo al kez…cioè la stagrande maggioranza di quelli che conosco. Se ne stanno di qui e di la in vacanza e noi famiglia Orman siamo gli unici stronzi rimasti tutta l’estate a casa a lavorare e non abbiamo ancora finito…c’è un video da consegnare a settembre e poi ovviamente cominceremo con nuovi lavori.

Solo il commercialista adorato lavora insieme a noi, infatti sta mattina mi ha telefonato per avvisarmi che devo pagare un f24 di 80 euro (quelli di Renzi) che mi hanno dato l’anno scorso “per sbaglio” su una supplenza che feci e non mi spettavano.

Della serie ma chi kez ve li ha chiesto sti 80 euro! Prima me li danno e poi li rivogliono.

E se non li avessi?…io per quito vivere domani andrò a pagare, ma quanti calci in culo si meriterebbero sti sveglioni dell’agenzia delle Entrate, del Ministero dell’Istruzione e di tutti sti stronzi che ci governano?

70 euro di canone, acqua, luce e gas, +80 di Renzi, +affitto…non c’è un mese che possa dire guardando l’estratto conto”oh che figo! Le entrate superano le uscite”. 

È mo basta, da quella troia della Fornero che ancora me la ricordo quando in tv piangeva parlando di sacrifici a sto decelebrato di Renzi che dalla Durso prometteva sti 80 euro a tutti i pensionati e lavoratori.

Schifo sto paese. Ho veramente la nausea.

Voglio espatriare in Siberia.

Pubblicato in Qualcosa di speciale | Lascia un commento