…Ma sti cavoletti di Bruxelles?

No vabbè…muoio.
Ho recuperato per sbaglio delle mail che ho scritto nel 2007 ad un mio amico che aveva un debole per me.

Università, caldo, esami alle porte e io e una mia conoscente di quei tempi (Giulia) che ci organizzavano per andare a ballare al Mirò (oggi chiuso e in decadenza).

11 anni fa! Avevo 23 anni e la testa per intrigo.
Non li rimpiango quei tempi, mi sono divertita molto…erano gli anni in cui si usciva di casa alle 23 di sera, si dormiva in spiaggia e si rincasava a ora di pranzo del giorno dopo.
Adesso penso “ma come diavolo ci riuscivo?”; ora a 33 anni alle 23 sono in modalità “letto, tisana e tablet + pigiamone anti sesso con tanto di pelo incolto sulle gambe e mia figlia che dorme vicino a me”.

Come cavolo ho potuto ridurmi così 😀

Non tornerei mai indietro, quel periodo della mia vita, i miei 20 anni, non mi mancano.
Sono felice della tranquillità dei miei 33 anni, dell’aver trovato il mio centro…anche se noto con disappunto che non riesco a stare con le gambe incrociate per più di 15 minuti prima di iniziare a sentirmi indolenzita e quando cambio posizione sento inquietanti scricchiolii provenire dalle ossa.

Inoltre ho già sonno, capite che per un blogger è una disgrazia?
La mattina porto la figlia al nido, torno a casa, preparo pranzo/cena, faccio le pulizie e la spesa, vado a riprendere la figlia al nido (subito dopo pranzo), la porto a casa dal padre, corro a lavoro (quest’anno scolastico ho i turni solo i pomeriggi), torno a casa la sera, riscaldo la cena, gioco con mia figlia, la metto a letto e crollo con lei. Ecco, questa è la mia giornata tipo.

Il resto…tipo “la vita di coppia,me stessa e quello che mi piace fare” muoiono uccisi sotto la ghigliottina dai doveri quotidiani.

oggi c’è del miracoloso che son le 23 e ancora non sono crollata.

Devo anche rimettermi in forma per l’estate.
Son diventata un boiler ^_^
Ho cominciato timidamente ad usare lo step durante i tempi morti casalinghi per rassodare un po’ dall’ombelico in giù…Spero che per giugno qualcosa sia migliorato.

sarebbe sicuramente una grande vittoria se almeno trovassi la voglia e il tempo di togliere la pelliccia che ho lasciato crescere su di me nel periodo invernale…e inevitabilmente dovrò farlo appena inizierò ad indossare abiti corti.
Ora capisco perché alcuni uomini si lasciano crescere la barba, perché dover tagliare qualcosa che inevitabilmente ricresce?

Mi sento sexy come un cavoletto di Bruxelles.

Annunci

Informazioni su Cerchidifumo

...about me? Ah ah ah...
Questa voce è stata pubblicata in Intrattenimento, Qualcosa di speciale e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a …Ma sti cavoletti di Bruxelles?

  1. Petra ha detto:

    Complimenti per il tuo blog. Se ti va passa dal mio blog a darmi qualche consiglio, ne sarei felice. Petra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...