1 mese insieme

Mia figlia ieri ha compiuto un mese.
è nata il giorno della festa del papà, come da scadenza, alla 1.32 am.

Il 18 marzo, verso le 4 del mattino, ho iniziato ad avere le prime contrazioni e sono andata in ospedale; dopo una giornata intera di contrazioni (dolorosissime) hanno deciso di rompermi le acque e poi vedendo che non mi dilatavo (il pratica bisogna raggiungere i 10 cm li sotto per far uscire il prodottino) mi hanno dato l’ossitocina e nel giro di due ore ho partorito Virginia.

Parto naturale, fatto sullo sgabello olandese con mia madre a sorreggermi la schiena.
Sala parto molto zen, con lampade di sale e musichetta rilassante.
Viste le lungaggini dei miei podromi ( dalle 4 del mattino fino alle 22 di sera) ho cambiato due ostetriche causa cambio turno.

Devo dire che il Burlo mi ha trattato come una regina e mi sono trovata benissimo.
Mario è stato con me per buona parte del travaglio poi un’infermiera vedendo la su cera gli ha consigliato di darsi il cambio con mia madre.

Sono felice che non abbia assistito al parto, è una cosa troppo “splatter”.

Ricordo che qualche giorno prima ero relativamente in ansia pensando all’idea del dolore, ad essere sincera si: le contrazioni fanno veramente male e io ululavo, solo che è un tipo di dolore che non lascia strascichi, è un qualcosa di fine a se stesso.
Arriva la contrazione, stai malissimo e poi passa…e subito dopo un’altra…

Tra il dentista e l’esperienza del parto preferisco la seconda.

Il primo momento più bello della mia vita è stato quando l’ostetrica mi ha detto “forza spingi che vedo i capelli” e ho messo al mondo mia figlia.
Il secondo, più bello ancora, è stato quando me l’ha data in braccio ancora tutta sporca di sangue col cordone ancora da tagliare e l’ho vista.

Il terzo, il miracolo, è stato quando l’ho sentita piangere.
Ha pianto da sola,tra le mie braccia, senza che le aspirassero nulla e aveva l’anda di essere parecchio incazzata.

Poi il pediatra l’ha portata a lavare\pesare etc… e l’ostetrica mi ha fatto accomodare sulla cavalchina. Mi hanno sfilato la placenta (so che molte devono spingerla fuori) e poi mi hanno messo i punti perché mi sono lacerata in due punti.
Come ho visto la dottoressa che iniziava a cucirmi ho pensato “ma tornerò normale lì sotto??”.
Mi hanno assicurato che i punti sarebbero caduti da soli (e io sto ancora aspettando che cadano a meno che non siano già caduti e non me ne sia accorta…non ho il coraggio di investigare lì sotto con uno specchio, sto aspettando la visita dei 40 giorni).

A parte il mistero dei punti, mi sono ripresa subito e son già più o meno regolare col peso.
L’ultima volta che mi son pesata ero 56 kg… ho iniziato la gravidanza con 55 kg.
Ora devo solo tonificare e perdere qualche chilo in vista dell’estate 😀

Mia figlia pesava 2.985 gr , ora è 3.660 gr.
Era lunga 50,2 cm e ora è 55 cm abbondanti.
Ha le gambette lunghe, me lo dicono tutti ed è bellissima.
Non lo dico perché è mia figlia ma perché tutti mi fermano per strada dicendomi che è stupenda e si vede che non sono quelle cose dette per circostanza.

La sto allattando al seno, il papà fa il papà, la casa è un macello e ho cose per neonati disseminate ovunque.
In tutto questo è morta anche la madre del mio compagno.
Il tumore se l’è mangiata in tempi record…in pratica io andavo all’ospedale per partorire e lei veniva ricoverata. Non è più tornata a casa, si è spenta il giorno di Pasqua ma senza dolori.
Nella sfiga è stata fortunata, il tumore se l’è mangiata prima della fase in cui vomiti e sputi sangue.
Ha avuto il tempo di vedere la nipote un paio di volte e il quel momento mi sono resa conto di quanto le cose “accadono perché devono accadere” e che la vita se ne frega e non ha molta pietà quando decide di lasciar spazio alla morte.

Mi dispiace per il lutto del mio compagno però io sono felice, tanto felice di essere madre e voglio godermi sto periodo attimo dopo attimo anche perché il tempo vola e io già la vedo grande la mia patatina.

è importantissimo esserci per un figlio\a.
Io vedendola crescere giorno dopo mi rendo conto di quanto il tempo non trascorso insieme sia tempo perso.

Tant’è che sto scrivendo a letto con lei che mi dorme in braccio (su quello sinistro mentre con la destra scrivo).
è così indifesa, piccola e innocente (nonché rompitimpani)…resta un mistero sul come certe donne possano buttarli via, nel cassonetto.
…quelle si che sono veramente puttane dentro.

Vado a svegliare il papà che si è addormentato sul divano.
Ieri ha fatto serata con gli amici davanti alla tv.
Lo amo più di prima e non vedo l’ora che passino sti 40 giorni per ricominciare a farci l’amore.

Mario ti amo (e tua figlia credo stia facendo la pupù) 🙂

Annunci

Informazioni su Cerchidifumo

...about me? Ah ah ah...
Questa voce è stata pubblicata in Qualcosa di speciale. Contrassegna il permalink.

4 risposte a 1 mese insieme

  1. tramedipensieri ha detto:

    Ohhh…che bellezza tutto questo!
    Auguri e lunga vita alla piccola ❤ e a voi, naturalmente

    ciao
    .marta

  2. Finalmente! Sono felice per voi e vi auguro ogno bene!

  3. amoreplatonico ha detto:

    Le ultime parole sono forse quelle che mi hanno emozionata di più, è bello sapere che l’amore non svanisce dopo questi momenti.
    Resta tutto un mistero finché non lo vivi.

    Tantissimi auguri!!! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...