Musada

A volte capita di fare degli errori e di prendere una bella “musada” ovvero musata.
Questa è la mia classica notte un po’ insonne nella quale i pensieri convergono solo su un punto o meglio su una persona; quella che fino a 5 minuti fa dormiva al mio fianco e con la quale improvvisamente nulla sta più girando come dovrebbe.
 
Credo che questa volta sia colpa mia, forse lo è sempre, per sono convinta che la natura di una persona non possa cambiare…e io arrivo fino ad un certo punto e poi mi rompo i coglioni che fisicamente mi mancano, ma in pratica è come se avessi; quando noto che una persona cerca di imbrigliarmi proprio non ce la faccio a sopportare.
 
Lui vorrebbe una donna che non sono e che probabilmente non sarò mai e in barba a tutti i sacrifici fatti per lui ho deciso di tornarmene per le mie.
 
Inoltre la convivenza in 3 non è fattibile.
Non sopporto più sua madre, vecchia ingestibile.
 
Nella quasi probabilità ma non ancora certezza che dentro di me ci sia una nuova vita preferisco tornarmene a casa, quella mia, dove potrò portare a termine senza nessun rischio per i miei nervi quello che c’è da portare o riprendere la mia esistenza come se tutta questa storia sia solo stato il classico esperimento mal riuscito.
 
Non che sia fanatica dei lieto fine…ci siamo conosciuti un anno fa e lui mi  piaceva da morire e mi piace ancora un casino e lo amo ancora tanto, troppo, altrimenti col cavolo che avrei cercato un figlio con lui.
 
Ma sua madre mi da continui dispiaceri, mi fa proprio diventare cattiva e non la voglio più nella mia vita.
Prima o poi Dio o il diavolo se la porteranno, ma io di certo non posso vivere nell’attesa di quel giorno.
Lei non era compresa nel pacchetto familiare e non ce la voglio.
 
E non voglio neanche più lui vicino a me per tanti motivi che non sto qui a scrivere; al momento mi va di stare da sola, o al massimo in compagnia del teorico figlio che non so se c’è o meno, ce lo sapremo dire tra qualche tempo 🙂
Annunci

Informazioni su Cerchidifumo

...about me? Ah ah ah...
Questa voce è stata pubblicata in Qualcosa di speciale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Musada

  1. tramedipensieri ha detto:

    Penso sia importante “ritrovarti” respirare la solitudine, forse riflettere. Chiedersi ogni tanto cosa si vuole effettivamente.

    Buon cammino, in ogni caso.
    Ciao
    .marta

  2. E. ha detto:

    Qualsiasi cosa, chiama! Un abbraccio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...