Chiacchiere tra borsette.

Ringrazio il cielo che i muri, le strade e le finestre non abbiano voce
e che la gente non sia in grado di cogliere il linguaggio muto delle cose.
 
Solo quella scrivania o a quel divano sarebbero in grado di dir quel che è stato visto che da me non lo saprai.
E chissà cosa avrebbe da dire quella casa su di noi…chissa se è nostra amica o meno.
Spesso è un lento divenire, le cose cambiano così silenziosamente, a poco a poco, che non ci si rende conto.
Gli uomini spesso sottovalutano i dettagli, che errore grossolano e banale.
Cancelli qualche numero dalla rubrica, ti tagli i capelli, strappi qualche foto o qualche pagina del diario e infine eccoti lì: pronta a buttarti in avventure che nessuno immagina e conosce ad eccezione delle cose che ti circondano.
 
Così in un solito lunedì mattina un brivido mi percorre la schiena a questo pensiero: ” e se la mia borsa potesse parlare?!?”.
Sicuramente ne avrebbe di storie, le mie, da raccontare.
La sera poi, tutte riunite nell’armadio, le immagino le mie borsette a sparlare e chiacchierare sulle mirabolanti imprese compiute.
 
– Allora oggi com’è andata? – chiede la borsa vintage a quella di floreale.
– Oggi è successo che quei due si sono incontrati e hanno passato buona parte del tempo uniti.
– In che senso uniti?
– Ma si…quelle cose che fanno spesso gli umani, quando se ne stanno congiunti bocca a bocca senza proferir parola e buttano i vestiti dove capita.
– Si è divertita?
– Decisamente.
– Ma tu dov’eri?
– Appesa ad una sedia.
– Oddio son troppo curiosa di conoscerlo, non l’ho mai visto! Non c’è ancora stata l’occasione, fortuna che presto arriverà il caldo…mi usa sempre quando deve andare al mare…pensi che ogni tanto quei due andranno al mare insieme?
– Sicuramente!
– Che bello! Non vedo l’ora!!! Ma lui com’è?
– Diverso dagli altri, si, decisamente diverso.
– Perché?
– Perché diventa rosso in sua presenza e fa fatica a non starle vicino. Glielo ha anche detto che “le fa uno strano effetto”.
– Ma vabbè che vuol dire, quel che mi dici nel corso del tempo l’ho visto accadere spesso! Eppure…
– Si, ma questa volta è diverso, io sono una borsa vintage, di amori ne ho visti più di te, ho circa 80 anni mia cara e fidati di me se ti dico che questa volta è diverso.
– Finiranno col farsi male?
– Che idiozia, sono entrambi adulti, sanno bene cosa stanno facendo, qualcuno si brucerà, altri piangeranno, è inevitabile, ma non mi preoccuparei troppo su loro due.
– E lei? Come la sta vivendo?
– Come vuoi che la viva? Come al suo solito. Coglie l’attimo e brucia tutto quello può.
– Ti sembra felice con lui?
– Direi che è se stessa.
 
 
Annunci

Informazioni su Cerchidifumo

...about me? Ah ah ah...
Questa voce è stata pubblicata in Intrattenimento, Lettere all'eroe solitario, Qualcosa di speciale e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a Chiacchiere tra borsette.

  1. Bel racconto , se ti interessa ieri ne ho scritto un nuovo racconto che si chiama Insegno a Pandora a nuotare .

  2. tramedipensieri ha detto:

    “..ma tu dov’eri?
    appesa ad una sedia. °_°
    questo mi ha fatto sorridere…mi pareva di vederla

    buona giornata
    .marta

  3. Ma è bellissimo, really really!

  4. misseychelles ha detto:

    Meraviglioso, complimenti! Nat

  5. Robyn Durham ha detto:

    È una settimana e qualche giorno che non ci vediamo perchè lui è in vacanza con i suoi, in precedenza le cose sono andate benissimo tutto perfetto e quest’ultima domenica mi ha anche scritto questo messaggio “Tesoro mio ti amo tantissimo sei la mia vita fai sogni d’oro.<3”. Il problema è arrivato ieri sera, quando lui mi ha scritto quella frase.. io preoccupata ho cercato di contattarlo ma non c’è stato nulla da fare, lui mi ha detto di volerne parlare oggi e i suoi messaggi era freddi rispetto al solito, poi, quando gli ho chiesto di dirmi almeno che tra di noi era tutto ok lui mi ha detto che non poteva, perchè non era tutto ok. Allora, io non riesco a capire. Come può una persona far soffrire così tanto da un momento all’altro colei che sosteneva di amare fino a qualche giorno prima? C’è stato qualcuno che mi ha detto di stare tranquilla, di dargli spazio e tempo che poi magari le cose si sistemeranno.. Ma il dolore è veramente forte, in più c’è la rabbia di non aver potuto fare niente per evitare che ciò accadesse siccome adesso siamo lontani. E nella mente c’è solo la parola “PERCHÈ?” Io vi chiedo qualche consiglio di come dovrò comportarmi con questo ragazzo per sistemare le cose, e anche quali sono le vostre opinioni riguardo all’accaduto e al suo comportamento.. È la prima volta che utilizzo yahoo, ma spero di ricevere presto qualche risposta.. grazie in anticipo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...