PRESEPE 2.0

E possiamo dire “noi c’eravamo!” 😀 La prossima data palindroma quale sarà dopo il 12\12\12?
Il 13\13\13? O noooO! Non esiste un mese 13!
…Mmm …La prossima utile sarà appena il 2\2\2022  tra quanti anni?
2022-2012 = 10 anni (ok, se tutto va bene ci saremo!).
 
Oggi, inaspettatamente, il clima natalizio è venuto a bussare alla mia porta e così ho messo in giro per casa qualche addobbo.
L’albero non l’ho ancora fatto e anche quest’anno credo che resterà in cantina (con il coniglio che gira per casa il rischio è quello che inizi a mangiucciare gli aghi finti dei rami – è un albero ecologico- o che peggio ancora rosicchi le lucette e resti fulminato).
In compenso però ho una bella ghirlanda alla porta (fatta da me)  e tante statuette natalizie disseminate per casa.
Inoltre ho messo delle luci colorate ad intermittenza – da esterno –  sul balcone e in giardino così di notte l’aria si colora proprio di Natale.
 
Il punto critico è il Presepe…Da da da dan…Costruito da mio padre l’anno scorso con “degli spiedini in legno”.
 
Ogni volta che lo guardo penso “che orrore”, il mio occhio nota tutta una serie di discrepanze e obbrobri proporzionali che non stanno ne in cielo ne in terra, tipo:
 
la stalla è grande quanto un hangar e vicino c’ha messo una sorta di albergo a 2 stelle che “in proporzione” dovrebbe essere abitato dai puffi o potrebbe essere interpretato come un’immensa struttura dove allevano polli in batteria.
Il luogo è desertico ma al contempo ci sono abeti innevati, neve sintetica, uno stagno  e delle palme da dattero in fiore.
I personaggi sono gli unici che si salvano (animali compresi) ma purtroppo non reggono le proporzioni con quello che li circonda.
 
Ho un paio di lavori artistici in sospeso da fare entro il 25\12…Tipo:
 
– IL REGALO DI NATALE PER TOTORO (Vergogna Cerchietto! Vergognaaaaaa! Il 25 festeggiate anche l’anniversario del primo appuntamento e bacio e non hai ancora preparato la base per il mosaico! Buuuuu, inizia a darti da fareeeeeeeee!).
 
– Iniziare e finire i gingilli il polistirolo (tecnica patchwork)…Gingilli che però quest’anno non verranno appesi visto che non farò l’albero (be li terrò pronti per il prossimo anno).
 
MA, MA, MA… Guardando quel presepe, la voglia  di “regalare una nuova casa a Gesù” è davvero tanta.
Non posso farlo nascere  per il secondo anno di fila in quella fatispecie di tugurio.
 
La mia idea è semplice e vincente, con un po’ di legno, un po’ di fieno del coniglio e colla caldo tiro su una bella stalla, la pitturo bene, preparo una base rocciosa di cartapesta e ci incollo tutte le statuine.
Elimino le conifere e  la neve sintetica.
…Dinanzi alla nuova versione del presepe mio padre deciderà di rottamare il suo e tutti saranno felici e contenti.
 
Ecco a voi l’attuale presepe in foto; di notte è quasi bello perché mio padre ha pensato di elettrificarlo e le lucette coprono tutti gli orrori cromatici\architettonici etc…  Il problema è di giorno, sotto la luce del sole, allora si che fa venire i brividi.
 
il presepe di papà

il presepe di papà

 
Mia madre fa finta di non vederlo, io pure, chi viene a trovarci lo guarda interdetto…Mio padre è convinto che sia un’opera d’arte e nessuno si è mai azzardato a dire “quel presepe che hai fatto è una chiavica” per non ferirlo, anche perché si è impegnato veramente tanto per costruirlo.
Ha iniziato con mesi di anticipo; un giorno è arrivato a casa con una busta piena di materiali e dicendo:
– Quest’anno costruirò il presepe.
– Oh uao, ok! Posso darti una mano? – gli chiesi entusiasta.
– No no, farò da solo.
– Va bene….COme vuoi, ma sei sicuro di farcela?
– Si si….
 
Per settimane il box dove c’è il tavolo da lavoro è stato off limits, sembrava che stesse brevettando un nuovo marchingegno che avrebbe potuto cambiare le sorti del mondo.
Nel mentre lo vedevo rincasare di tanto in tanto con altro matariale: “è per il presepe” diceva lui.
“Ma che cavolo starà combinando? Con tutta la roba che sta comprando per costruirlo sembra che debba tirare su un panfilo più che un presepe!” così un giorno decisi di andare a vedere che combinava e lo trovai intento a smerdare tutto il tavolo da lavoro con la colla a caldo.
 
Mio padre è un assassino – da un punto di vista artistico…
Lui è quello che solitamente mi sputtana tutto il materiale che uso per creare.
…Come quella volta che mi distrusse una tavolozza e un intero set di pennelli perché gli era venuta la voglia di “pitturale delle piastrelle decorative da esterno”.
Rincasai e lo trovai in giardino armato di barattolini di vernice acrilica, pennelli ( i miei pennelli) e tavolozza (la mia tavolozza, in plastica, che USAVO PER ACQUARELLARE LE TEMPERE).
 
– Ciao papà, che stai facen… – e le parole mi si strozzarono in gola, per poco non svenni al vedere i miei pennelli in setola di martora Kolinsky  (comprati con mille sensi di colpa e quindi da manutenere alla perfezione così da non doverne comprare altri per molto tempo e non avere sulla coscienza un’altra martora)  usati “alla cazzo”.
– Eh, ho comprato queste piastrelle da pitturare, le sto dipingendo, però non riesco a pulire i pennelli, con l’acqua si impastrocchiano tutti!…Quindi ho dovuto usare un pennello per ogni colore.
 
– Papà tu stai usando dei colori ACRILICI!!!! E i pennelli sporchi di acrilico non si lavano solo con l’acqua, vanno prima lavati con l’acetone, poi con acqua e sapone, ma soprattutto QUEI PENNELLI che stai usando NON VANNO BENE PER L’ACRILICOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO . Sono pennelli per acquarello e tu li hai usati come se stessi usando una zappa!!!!! Una volta che immergi un pennello del genere nell’acrilico e lo inzuppi tutto, di modo che anche la base o attaccatura del pennello si sporca di colore, la funzionalità stessa del pennello è compromessa!!!!! Ora – grazie a te – sti pennelli sono irrecuperabili.
Ogni colore ha il suo tipo di setola! Ma come ragioni???? Non ti sei reso conto che “se in acqua questo tipo di pittura non si scioglie allora vuol dire che stai sbagliando qualcosa????”.
 
Conclusione: pennelli buttati via (nonostante i ripetuti  lavaggi da me tentati, erano tutti diventati dei piccoli scopolini per il cesso), tavolozza irrecuperabile perché in plastica e l’acrilico l’ha completamente divorata e piastrelle mai appese (le aveva colorate da schifo perchè ovviamente l’acrilico non si usa per pitturare piastrelle in cotto…Esistono i colori a freddo per la ceramica).
 
Ma tornando al presepe…Lo trovai che stava smerdando ovunque con la pistola per la colla a caldo, intento ad incollare gli spiedini in legno.
– Che te ne sembra? – mi chiese.
– Non saprei, aspetto di vederlo finito….
 
Qualche giorno dopo aprii la porta di casa e “quel coso” era lì, in bella mostra in un angolo del soggiorno.
 
“E tu hai impiegato tutto sto tempo per fare una roba del genere?” pensai tra me e me.
– Che te ne sembra? – mi richiese lui tutto orgoglioso.
– è veramenta alternativo! Non ho mai visto un presepe del genere! – risposi.
 
Quando ieri mi ha detto – sai, il prossimo anno ne costruirò uno più grande! – un brivido mi è corso lungo la schiena:
prima che mi distrugga qualcosaltro è meglio che lo bruci sui tempi costruendo un altro presepe, degno di essere chiamato tale.

 E A VOI? PIACE IL PRESEPE? … (DE FILIPPO DOCET da Natale in casa Cupiello).

Annunci

Informazioni su Cerchidifumo

...about me? Ah ah ah...
Questa voce è stata pubblicata in Intrattenimento, Qualcosa di speciale e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a PRESEPE 2.0

  1. lamiacasetta ha detto:

    non sei troppo… critica? A vederlo (con le luci notturne) non sembra male… Suggerimento: perché non coinvolgi il papi così da insegnargli come si fa? Se non puoi combatterli fatteli amici.

  2. E. ha detto:

    ehehe 🙂 natale in Casa Cupiello
    Il presepe è immancavile a Natale, è il senso della festa.
    un abbraccio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...