La nota positiva della nottata è che non sono la sola a non dormire, dalla porta finestra del balcone, completamente spalancata, noto che c’è un dirimpettaio che non dorme.
La differenza che intercorre tra me e lui e che io ho la luce spenta, ormai so scrivere da molto tempo anche al buio, senza nemmeno guardare le lettere della tastiera, lui invece a quanto pare no.
 
La nota negativa è che il ventilatore mi ucciderà se non lo spengo…Ma è troppo lontano e manca la voglia di alzarmi; cederò quando mi inizieranno a lacrimare gli occhi.
 
Cos’è che mi tiene sveglia? Niente di particolare, solo un po’ di caldo, un po’ di voglia di vivere e uno stupido messaggio arrivatomi quando stavo per cedere al sonno.
 
<< In ogni caso resti una delle rare persone che ha capito chi sono…Vizi, virtù, debolezze, forze. A presto strega, buonanotte 🙂 >> – mi ha scritto un altro lui.
 
La domanda è: cosa ti sta passando per il cervello?.
 
… Sei uno scemo.
Cos’è, ti sei accorto solo ora che sono la rarità che è riuscita ad arrivare dove nessun altra è arrivata?
Svegliarsi prima no?
A chi mi sto riferendo?
Ad un vecchio amico…”Il figo” – spulciando qualche post (estate 2011- da luglio in poi) troverete qualche post dedicatogli.
L’amore della mia vita qualcuno potrebbe pensare leggendo quanto scritto l’anno scorso.
Si, l’amore – ma non della mia vita , direi piuttosto un amore con punto e a capo.
 
Ci siamo vissuti finchè abbiamo avuto voglia e ci siamo amati senza dircelo a parole.
Di tempo ne è passato e lui a quanto pare ha fatto un resoconto della sua vita e sta tirando le sue conclusioni.
 
Oh caro, grazie per esserti accorto CON UN ANNO DI RITARDO di quanto ero per te.
Magari se fossi stato un po’ più sveglio al finire dell’estate scorsa mi avresti detto un qualcosa del tipo “ehi streghetta ma sai che con te sto veramente bene? Che ne dici se provassimo a stare  insieme come due “normolesi”?” …E se le parole ti fossero mancate saresti venuto a prendermi di peso per inchiodarmi alla tua croce…Invece non è accaduto nulla di tutto ciò, non ci siamo più visti, abbiamo giusto continuato a tenere i contatti sporadicamente, solite cose di routine << come stai, che combini, con chi te la fai? >>.
 
Quindi vuoi sapere una cosa? Tu di me – in ogni caso- non hai capito niente.
 
Perchè dopo di te ovviamente la vita è andata avanti e io ho continuato a vivere la mia piacevole esistenza.
Be, tra una cosa piacevole e l’altra ho incontrato quello che attualmente è il mio compagno di vita.
 
Non ho scritto “ho incontrato quello che attualmente è il mio compagno”; no, ci ho aggiunto “di vita”.
Due paroline che per molti non significano una cippa ma che per me sono molto importanti e che non uso a sproposito.
“Di vita” sta a sottointendere la persona con la quale ho scelto di vivere a tempo indeternimanto, finchè avrò fiato in corpo.
Niente date di scadenza, niente dubbi o perplessità, almeno non da parte mia, come sono certa che non ce ne siano nemmeno da parte sua.
 
Quindi prendi il biglietto e resta in sala d’attesa insieme agli altri… Magari nella prossima vita agirai diversamente e sarà un’altra storia.
 
 
..Devo spegnere il ventilatore.
 
Annunci

Informazioni su Cerchidifumo

...about me? Ah ah ah...
Questa voce è stata pubblicata in Lettere all'eroe solitario, Qualcosa di speciale e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...