Ecco la canzone :)

Non so come ve la caviate col dialetto triestino\muggesano…. Metto in parentesi la “traduzione in italiano”:D
Comunque questa è la canzone che abbiamo portato al Festival della Canzone Muggesana e che porteremo anche al festival regionale che verrà fatto a Grado 🙂 (per la precisione al 9°  Festival della Canzone del Friuli Venezia Giulia in programma a fine agosto al Parco delle Rose dell’Isola d’Oro di Grado).
Titolo: L’Invelenada di Dario Bolsi
Canta: Dario Bolsi e le sue badanti (Emanuela B. & Dominique C.)
 

L’invelenada.

El periodo xè critico, el paese xè sul lastrico     (il periodo è critico, il paese è sul lastico)
El governo xe assai tecnico, ma ormai semo cagai.  (il governo è molto tecnico, ma ormai siamo fregati).
Za ne disi la statistica che la produzion xe statica  (Già ci dice la statistica che la produzione è statica)
La situazion se fa drammatica,i muli xe disocupai. (la situazione si fa drammatica, i ragazzi sono disoccupati).
 
Ma mi me ciapo e me la moco,vado zò a porto san roco (Ma io prendo e me ne vado, vado giù a Porto San Rocco*)
Meto in box el mio Cheyenne,a mi me bati sempre ben; (metto il box il mio Cheyenne, a me sempre tutto bene)
la MIA barca no xe MIA,la xe a nome de mia zia (la mia barca non è mia, è intestata a mia zia)
cussì mi no pago tasse,voialtri le paghè per mi. (così io non pago tasse, voialtri le pagate per me).
 
El paron sera la fabrica,el porta el muff in Sudamerica (il padrone chiude la fabbrica, porta i soldi in SudAmerica)
Ma per la cupola mediatica el ga delocalizzà. (ma per la cupola mediatica lui ha decolalizzato)
La popolazion geriatrica xe una spesa stratosferica (la popolazione geriatrica è una spesa stratosferica)
Sta vitalità granitica ghe volessi eliminar. (questa vitalità granitica si dovrebbe eliminare).
 
Però mi stago bon, go una villa in Pisciolon  (però io sto buono, ho una villa a Pisciolon**)
Ma no dichiaro niente, per tutti son nullatenente (ma non dichiaro niente, per tutti sono nullatenente)
TARSU e IMU no go mai sentì, el 730 te lo fazi ti  (di Tarsu e Imu non ho mai sentito parlare, il 730 te lo fai tu)
Son troppo furbo e troppo trappoler,dell’ ATER go ciapà quartier. (sono troppo furbo e troppo intrallazzatore, dell’ATER ho preso la casa***)
 
Ma lo stesso son simpatico,con le babe son romantico (ma lo stesso sono simpatico,con le donne sono romantico)
Per la gente resto mitico e vado sempre in carneval. (per la gente resto mitico e vado sempre a Carnevale****)
El paga spritz a tuti e se sa questo porta popolarità (paga spritz a tutti e si sa questo porta popolarità)
E cussì la prossima elezion el punta drito alla region. (e così alle prossime elezioni lui punta dritto alla Regione).
 
Mujesani dai disè de si, tuti quanti su votè per mi  (Muggesani dai dite di si, tutti quanti su votate per me)
In ogni calle gaverè un grattin,sotto el volto trenta slot machine (in ogni calle vi darò un GRATTIN*,sotto il VOLTO* 30 slot machine)
Mujesani dai disè de si, tuti quanti su votè per mi 
A pie no lo vedarè mai più ma col sofer in auto blù (a piedi non vedrete più, ma con l’autista in auto blu)
                                                               
Dal finestrin farò CuCù! (dal finestrino farò Cucù).
 
 
—————————————————————
* Porto San ROcco: è il porto turistico di Muggia, zona fighettosa della cittadina dove sono attraccati barchoni e YACHT solitamente di tedeschi, russi e americani ricchi che hanno li anche l’appartamento per le vacanze.
 
** Pisciolon: zona di Muggia caratterizzata per la presenza di tante ville e villini.
 
*** ATER: l’ente delle case popolari a Trieste e dintorni.
 
**** Carnevale: qui a Muggia è una tradizione, c’è sia il carnevale invernale che quello estivo ^_^ Cercate in internet e capirete (carnevaldemuja.com), quindi uno che prende parte ai festeggiamenti per il carnevale Muggesano è un gran figo da queste parti.
 
GRATTIN* = è un carretto fatto dai ragazzi durante il Carnevale sul quale viene montato un impianto di amplificazione molto potente e che trasmette musica giovanile a palla di modo da creare una sorta di discoteca itinerante per ogni calle di Muggia. Non è raro vedere orde di ragazzetti ubriachi sfrecciare per le calli di muggia trascinandosi il Grattin, poi fare sosta e mettersi a ballare.
Vedere su you tube il video con questo link e vedrete cos’è un gratin —> notate che sotto le casse c’è una struttura metallica con ruote e manici per spingerlo.
 
http://www.youtube.com/watch?v=5wjR844pzVE
 
*VOLTO: sarebbe il porticato relativamente grande che si trovva sotto la loggia del comune di Muggia.
 
——————————————————————————————————————-
 
http://www.triesteprima.it/cultura-spettacoli/5215-dario-bolsi-vince-lottava-edizione-del-festival-della-canzone-muggesana.html
 
ecco io sono una delle due coriste 😀
 
Buona Giornata a tutti e “sosteniamo la musica folkloristica!” 😀
 
 
 
 
Annunci

Informazioni su Cerchidifumo

...about me? Ah ah ah...
Questa voce è stata pubblicata in Intrattenimento, Musica, Qualcosa di speciale e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Ecco la canzone :)

  1. hahahaha simpatica! bravissimi 🙂
    bella la piscina che si vede, la miseria!! ma è dentro al porto di s.rocco?
    ps: verifica l’ultimo link sull’editor, perché se ci clicchi sopra, si apre sbagliato…

  2. max ha detto:

    piacevole, ironica, attualissima….. vi voto pure alle prox politiche …. ahahahahah …. ciao

  3. Orso Chiacchierone ha detto:

    Bella canzone, ironica, mi piace!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...