Un buon non compleanno in osmizza!

Per sabato Totoro avrà il suo regalo, finito 😀
è stata dura perchè c’ho lavorato su nei ritagli di tempo liberi ma finalmente inizio ad intravvederne la fine  🙂
L’altro ieri siamo andati a prenotare l’osmizza…Sciagura! Arriviamo a Samatorza (un paesino imbucato sull’altipiano carsico) e l’osmizza nella quale voleva fare la sua festa di compleanno era chiusa.
– Ma come! La scorsa settimana era aperta!?! Citofoniamo alla signora e chiediamole se ha finito il periodo di apertura…
Driin-
-Sii?????????
– Signora scusi, quando riapre l’osmizza?
– eh, ho finito, ora si riapre direttamente il 19 e 20 maggio e poi se ne riparla in agosto.
– Ah, allora ci sa indicare un’altra osmizza aperta nei dintorni per questo week end?
– Andate a Sgonico, li c’è un mio parente che ha aperto da poco.
– Ok, grazie mille! Arrivederci.
 
Cos’è un’ OSMIZA o OSMIZZA?
è una  TRADIZIONE AUSTROUNGARICA TIPICA DELL’ALTOPIANO CARSICO (quindi nei dintorni di Trieste e Slovenia).
L’osmiza è un luogo dove si vendono e si consumano vini e prodotti tipici del posto tipo  uova, prosciutti, salami e formaggi e la vendita\scorpacciata di cibo avviene direttamente nei locali e nella cantine dei contadini che li producono.
(Si trovano anche in Austria e in tutti gli altri luoghi che erano sotto l’Impero austroungarico, a Vienna si chiamano Heuriger e in Carinzia: Buschenschank).
Il periodo di apertura può essere superiore agli otto giorni e viene calcolato sulla base della quantità di vino prodotto. La scelta del periodo è a discrezione dei contadini.
 
L’osmizza in definitiva ha l’aspetto di un agriturismo ma è molto più rudimentale e serve per portare avanti la “vendita diretta, a km zero” dei prodotti tipici del posto. 
 
Il bello è che per trovare un’osmizza bisogna fare una sorta di caccia al tesoro!.
Quando un’osmizza apre appende lungo la strada per trovarla delle frasche con una freccia rossa in legno che indica la direzione da seguire. Si trovano appese ai pali dei cartelli stradali e un po’ in giro, dove capita.
Segui le frasche e trovi l’osmizza! 😀 è come quando per il compleanno segni la strada coi palloncini per far trovare casa tua 😀
 
Se avete tante pretese allora l’osmizza non è per voi; solitamente sono i luoghi di aggregazione perfetti per le persone pratiche e senza la puzza sotto il naso.
Quando lungo la tua strada trovi una frasca, segui la direzione che indica, ne troverai un’altra e un’altra ancora fin quando arriverai dinanzi ad un cancello aperto di una casa.
…Uno entra nel giardino, siediti ad un tavolino e  senza che tu abbia detto A comparirà qualcuno che ti chiederà cosa desideri: VINO ROSSO E UOVA SODE! (super bio delle galline che solitamente razzolano sul retro) e UN ASSAGGIO DEI SALUMI DELLA CASA E DEL PANE!
L’osmizza è il luogo è perfetto per fare un BUON REBECHIN.
 
COS’è IL REBECHIN? è il tipico spuntino triestino…Inizialmente era concepito come la merenda di mezza mattina, quella che facevano i lavoratori del porto che, avendo poco tempo per il pranzo, facevano direttamente una buona colazione e poi uno spuntino.
Suppongo sia quello che oggi i fighetti chiamano brunch, solo che il rebechin è più salutare e mangi cose migliori.
Poi col tempo questo spintino triestino ha assunto connotati più generci e quindi se oggi chiedi ad uno di Trieste ” ‘ndemo a farse un bon rebechin?” lo stai invitando o a casa tua o in una trattoria o in un’osmizza per fare uno spuntino\assaggio a base di  vino,birra, pezzi di formaggio, salumi, uova sode e pane… Deriva dal termine rebeccare (far due volte colazione).
 
Diciamo che se il resto dell’Italia ha scoperto l’happy hour e lo ha accolto felicemente, noi a Trieste non l’abbiamo trovata chissà quale rivoluzione in quanto qui l’aperitivo a base di spritz è secolare, inoltre non abbiamo bisogno di accompagnare con dei salatini gli alcolici… Preferiamo i prodotti tipici del Carso.
 
http://it.wikipedia.org/wiki/Osmizza
 
Comunque, io e Totoro andiamo a Sgonico, seguiamo le frasche e troviamo l’osmizza aperta.
– Ehi Luca ma questa non è l’osmizza dell’anno scorso? Dove hai già fatto il compleanno?
– No, non mi sembra…Poi le osmizze si assomigliano tutte ^_^
 – No, Luca…Questa è l’osmizza dell’anno scorso, sono sicura!
– Andiamo a chiedere se è aperta.
– Salve signora, è aperta questo sabato?
– Si, certo.
– Può riservarci un tavolo per 20 persone circa?
– Sabato farà brutto tempo, va bene all’interno oppure vi metto sotto la tettoia?
– Facciamo che… Siamo ottimisti, quindi stiamo all’aperto, sotto la tettoia.
– Per che ora circa?
– Dalle 19.00 di sera in poi.
– Ci sono minorenni?
– Certo che no!
– No sapete perchè…Ci sono problemi per la vendita di alcolici ai minori e non voglio avere problemi, se vengono i controlli mi multano.
– Non si preoccupi, siamo tutti maggiorenni 😀
– Allora un tavolo da 20, a nome di chi?…. Ah fatemi un favore, questo è il mio biglietto da visita, se cambiate idea chiamatemi perchè così se non venite faccio accomodare altri clienti 🙂
– Non si preoccupi verremo!
 
Infilo il bigliettino da visita in borsa, saliamo in auto e dopo un po’ lo leggo.
– Luca avevo ragione io! è l’osmizza dell’anno scorso!
– Cavolo, dovevo essere proprio ubriaco per non ricordarla.
– Che coincidenza! Allora, com’è tornare un anno dopo sul luogo del delitto?
– In che senso?
-Nel senso che ci siamo incontrati qui la prima volta, per il tuo compleanno e ora ci torniamo un anno dopo insieme 😀 Non sei felice?
– Mmm….no.
– Vuoi morire?
– Ah ah ah… 😀 Si che sono felice! Tra l’altro che ricetta nuova mi proporrai?
– Per quando?
– Prossimamente intendo.
– Oddio, vabbè che devo ancora farti gli arancini ^_^ Non saprei, pensavo che vorrei farti il risotto con radicchio rosso e gorgonzola mascarponato 😀
– Eh, gli arancini……….
 
Sensi di colpa galoppianti, non gli ho ancora fatto gli arancini…Domenica mattina, si, domenica mattina glieli cucino 😀 Sperando di riuscire a riportarlo a casa sabato sera a festa finita; il mio senso dell’orientamento sull’altipiano carsico rasenta lo zero assoluto 😀
 
Annunci

Informazioni su Cerchidifumo

...about me? Ah ah ah...
Questa voce è stata pubblicata in Intrattenimento, Lettere all'eroe solitario, Qualcosa di speciale e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Un buon non compleanno in osmizza!

  1. sei coraggiosa però, danno davvero diluvio questo weekend…
    non vedo l’ora di vedere il regalo 🙂
    (sabato sera sarò al teatro verdi a muggia, per un musical)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...