Il lato oscuro femminile.

Non nascondo il mio lato oscuro, ci vivo bene e quando esce fuori non mi sforzo mai di contenerlo.
Ieri ho avuto un rigurgito di felicità, di quelle estreme.
Immaginati in questa storia mio appassionato lettore (è probabile che ti ci sia già trovato):
 
Incontri una persona che ti piace, inizi ad uscirci insieme in amicizia,  poi una cosa tira l’altra e diventate più che amici.
Lui o lei però non ha voglia di una storia seria e così per un po’ resti recluso nel limbo del “ci stiamo frequentando anche se in definitiva facciamo la vita da fidanzati”.
Di punto in bianco poi, quando la cosa ormai è diventata veramente seria e il passo successivo e naturale sarebbe ufficializzare la relazione agli occhi di tutti…Lui o lei scappa.
Di punto in bianco decide di sparire, mandandoti un’insulsa mail o sms, senza nemmeno il coraggio di guardarti in faccia.
 
In quel momento capisci che hai dedicato un pezzo della tua anima ad uno stronzo od a una troia, la\lo mandi a fanculo, te ne fai una ragione e la vita continua 🙂
 
Solo che ogni tanto al pensiero di quella fuga senza una vera spiegazione le palle ti girano, è inevitabile;
soprattutto se sei  abituata\o a risolvere le faccende o a chiuderle guardando una persona negli occhi (tipicamente mio…Se devo mandara a cagare una persona, voglio farlo sbraitando in mezzo alla strada, stile commedia napoletana).
 
Di tanto in tanto ti viene la tentazione di andare a cercare quell’individuo semplicemente per attaccarlo al muro e chiedergli: PERCHè?
Robe del tipo—> di te non me ne frega niente, ma voglio avere comunque una motivazione al tuo gesto codardo di voler chiudere senza avere i coglioni di guardarmi in faccia.
 
Poi però ci pensi su e ti dici:..Ma siiiii chi se ne frega, è un coglione, quello che ci ha perso e che si rosichera i gomiti lui\lei…. Una\o come me o meglio di me non la troverà mai più. Zan zan!
 
A me è successa una cosa del genere prima di conoscere Totoro, mi frequentavo con uno che alla fine si è cagato in braghe ed è scappato…La motivazione che mi sono data è la seguente: stando con me non si sentiva all’altezza della situazione.  Effettivamente posso capirlo; per stare con me c’è bisogno di avere palle granitiche e a lui mancavano.
Non sono una donna che mette in vendita il suo amore al miglior partito, ho il mio modo di affrontare la vita e vivere l’amore e in definitiva so quello che voglio. Sono molto sicura di me e necessariamente al mio fianco deve esserci un uomo che sappia reggere uno scontro verbale con me o uno scambio di idee.
 
Tant’è che prima di incontrare Totoro credevo che in me c’era qualcosa che non andasse considerato che scappavano tutti ^_^ Invece no, ho avuto semplicemente  Saturno contro che mi ha fatto conoscere un buon numero di senzapalle in poco tempo.
Poi è arrivato Totoro e credo di essermi innamorata di lui più o meno dopo la prima litigata seria.
 

Comunque ieri HO AVUTO la mia piccola rivincita esistenziale.

Ho rovisto di sfuggita il fuggitivo in questione, era un quadretto illidiaco, io camminavo per manina con Totoro per il centro commerciale (ha fatto un po’ di compere); fuori aveva piovuto e giravo indossando il suo impermeabile (che amore, si è preso la pioggia pur di non farmi bagnare) ma nonostante tutto ero carina col mio bel vestitino a fiori e una margherita rosa tra i capelli.
Stavamo guardando un po’ di vetrine e commentando la bruttezza di alcuni vestiti quando il mio sguardo ha incrociato per un istante quello del vile codardo.
 
Dio mi ha dato il dono della memoria fotografica quindi solitamente mi basta un’occhiata per immagazzinare un sacco di informazioni.
Stava camminando per manina con una ragazza, che in quel momento stava blaterando qualcosa, un po’ concitata, mi ha dato l’anda di essere la tipica scassacazzi, insicura più o meno quanto lui.
 
Son cose delle quali mi rendo conto osservando il modo di camminare, la postura, il modo di gesticolare, le espressioni del volto, come si muovono gli occhi. Nel tempo mi sono specializzata sul linguaggio non verbale, è molto più interessante delle parole e solitamente mi basta poco per notare l’innotabile 🙂
 
In un microsecondo ho guardato lui e mi sono detta: “non è cambiato di una virgola esteticamente” (a differenza mia che invece ora ho i capelli a caschetto – me li sono autoamputati davanti allo specchio – altra cosa tipicamente mia – non vado ad arricchire i parrucchieri per farmi tagliare dei peli che hanno la peculiarità di essere più lunghi e robusti), quindi l’interesse si è subito avviluppato sulla femmina con cui camminava.
Prima ho notato i capelli castani, poi gli occhiali, poi (Dio mi perdoni) ma le sue anche hanno avuto su di me un effetto calamita.
 
è enorme, la zona fianchi -culo-cosce mi è sembrata immensa, spropositata, sarà perchè probabilmente sono abituata al mio culetto e alla mia taglia 42 a volte tendente alla 40 (dipende dai periodi dell’anno)…O forse saranno stati i  pantaloni che indossava  che la segnavano  troppo sta di fatto che m’è sembrata in forte sovrappeso considerando che non è una stangona giunonica.
Sarà un po’ più alta di me ad occhio e croce e la si nota soprattutto per il fatto che il suo girovita si espande in larghezza più che altezza. Ha la forma di una trottola.
 
Son veramente rimasta sconvolta dopo aver memorizzato l’intera figura mi sono detta: “Cristo santo si è messo con un barile!?!? Ma come riesce a scoparsela?”…Poi fine delle comunicazioni, il cervello si è disconnesso e ha iniziato a ridermi la testa.
Avete presente quei enormi “ah ah ah” mentali che vengono spontanei? Ecco, ieri mi sono fatta una delle più grandi risate della mia vita.
 
Poco dopo sono andata in fibrillazione perchè m’ è venuto il dubbio che “forse avevo visto male” ed ho sentito il bisogno di girarmi per assicurami che la tipa fosse veramente una ciospa e che non avessi preso un abbaglio, ma non l’ho fatto.
Totoro ha notato il mio cambio d’umore repentino che dal rilassato è diventato allegro ed curioso.
– Cosa c’è? Mi sembri un po’ agitata.
– Amore, tu non lo sai, ma ho visto un tizio che frequentavo, l’ultimo prima di incontrare te, quello che ti ho detto che mi ha fatto cascare le palle per come si è dimostrato codardo, “il fuggitivo”.
– ah, capisco…
– si dai, quello che si è comportato come quella che frequentavi prima del mio arrivo.
– e allora cos’è che ti ha mandato su di giri?
– Sta con un barile!?!
– Magari lui avrà pensato lo stesso notando me al tuo fianco.
– Luca, smettila di dire cazzate… Il punto è che in un confronto estetico e diretto tra me e la sua tipa, io so di essere più figa. Non immagini il mio ego come si sta espandendo in questo momento.
– SONO PIù FIGA IO, SONO PIù FIGA IO AH AH AH (ho iniziato a canticchiare saltellando per il centro commerciale).
– Mi piace la tua convinzione mia piccola BULLSHIT MAChINE…Ti amo anche per questo 😀
 Sembri una bambina che arriva a scuola col giocattolo più bello e si diverte a sfottere gli altri.
– Be, il mio corpo è un bel giocattolino, funzionante, efficente e di gradevole aspetto, permettimi che in situazioni come queste mi diverta un po’ a dirmi “avevo ragione! una come me non la trova più da nessuna parte”.
 
Bullshit machine è il nuovo amorevole nomignolo che mi ha affibbiato Totoro, in inglese dovrebbe significare “macchina spara cazzate” . Effettivamente quando mi ci metto ne sparo ci cavolate 😀 Comunque il nomignolo mi piace,soprattutto per come lo intende lui.
Ogni volta che gli dico qualcosa che non gli garba o pretendo di avere ragione mi chiama così, in modo ironico ovviamente.-
 
Poi il mio lato oscuro si è spento.
Odio quando mi ritrovo a gioire per cazzate del genere però ho il sapore di una sorta di rivincita in bocca che mi rende allegra.
 
Per carità, magari la tizia è oro colato, sarà stra dolce, stra intelligente, stra tutto e un po’ mi dispiace per le sue forme non proporzionate.
Se fosse stata la donna di qualcunaltro non l’avrei notata o non avrei gioito notando le sue forme poco aggrazziate…Ma è la sua donna…E lui si è comportato da vile codardo, direi che è paragonabile ad una pupù di cane di conseguenza non posso non gioire del fatto che applicare tutto il kamasutra con quella li sarà una mission impossible.
Oppure farlo davanti allo specchio osservando le movenze dei corpi: un conto sono le mani di un uomo su dei fianchi tonici di una donna e un conto sono delle mani che si perdono tra rotoli di ciccia.
Sarà la classica tipa che vuole la luce spenta, che tristesssssssssssssssss.
 
BARCOLA! BARCOLA! YEEEEE, viva l’estate!…Voglio vederli in costume da bagno e passargli sotto il naso indossando il mio costumino e fargli l’occhiolino.
Immagino le reazioni della ciospa:
– Chi è quella li!?!?!Perchè ti ha fatto l’occhiolino?
– ehm…No niente amore, è solo una stronza.
 
Buahahahahhahahahah… Buona domenica a tutti!
Annunci

Informazioni su Cerchidifumo

...about me? Ah ah ah...
Questa voce è stata pubblicata in Intrattenimento, Qualcosa di speciale e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

18 risposte a Il lato oscuro femminile.

  1. gcanc ha detto:

    certo che il tuo lato oscuro, nonostante sia oscuro e nascosto è grosso come un cinghiale e si vede benissimo 🙂

  2. uuuuuuuuuuu cattivella oggi!!
    magari invece lei è una dea del kamasutra… sempre per il cliché che i meno belli si impegnino di più perché partono ‘svantaggiati’ ecc ecc ecc

    • Cerchidifumo ha detto:

      eh portroppo il mio cervello è attualmente invaso dalla scena dell’ippopotamo con tutù rosa di fantasia che cerca di accoppiarsi col coccodrilli…Può essere anche una tigre a letto, non lo saprò mai, ma la mia testa ormai è impostata in modalità “ah ah ah ah”….E lo resterà per molto tempo.

      Della serie “ma che fine ha fatto quel tizio con cui uscivi?”
      —-> ha fatto la fine che meritava, verrà schiacciato dal peso dell’amore.

  3. Claudio's ha detto:

    Perchè Ouroboros?
    Molto interessante questo Tuo spazio d’Anima e molto bella l’immagine dell’Ouroboros!!
    Un cordiale saluto
    Claudio

  4. Se non pubblichi prove fotografiche, il lato oscuro resta poco illuminato !

  5. Orso Chiacchierone ha detto:

    Non sono pienamente d’accordo su tutto ma il tuo sentirti superiore mi piace parecchio!
    Ne ho parlato ultimamente sul mio blog, l’hai letto, giusto? 😉

  6. Endorphin ha detto:

    Capisco il tuo lato oscuro. Anche io gioisco del fatto che la nuova ragazza del mio Ex è un barile. Ahahahahahah ! =D

  7. elisir ha detto:

    Sei tremenda.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...