Caretti a baliniere

Caretti a baliniere, detti anche carretti con cuscinetti a sfera, altro non sono che i classici “carrretti” con cui giocavano i nostri nonni…Nel tempo c’è stata un’evoluzione di questo gioco che oggi viene definito Speed Down.
Ci sono varie categorie: dai go kart senza motore, ai carretti (chiamati anche carrioli) singoli, doppi, con ruote gommate oppure con i cuscinetti a sfera e chi più ne ha più ne metta. Son cascata dalle nuvole quando ho scoperto che esistono anche i bob kart!
 
Trieste ha una sua tradizione in materia (anche se credo stia andando in malora).
Da qui la mia idea malsana: VOGLIO COSTRUIRE UN CARRETTO E TESTARLO.
Muggia è perfetta in quanto piena di pendenze e DISCESE DELLA MORTE, ho veramente  l’imbarazzo della scelta;
userò quella più vicino a casa mia  in orario notturno, quando non passa anima viva.
 
Totoro sono certa che abbraccerà con con immenso entusiasmo questa mia iniziativa.
Lo Speed down  è una disciplina adatta ad ogni età e per tutti coloro che amano la forza di gravità e la velocità (inerzia compresa).
 
Ci si può costruire da soli il  proprio carretto seguendo le direttive della  FICS e tenendo presente che ci sono 2 categorie: internazionale e locale\nazionale; ogni categoria ha le sue sottocategorie di carretti con ognuno con le sue peculiarità e caratteristiche.
 
Metto un paio di LINK IMPORTANTI PER FARVI CAPIRE DI COSA STIA PARLANDO:
 
http://www.fics.it/CATEGORIE1.HTM
 
http://www.speeddown.net/sito1/reg_fics.htm
 
A me per il momento interessa la categoria italiana PRO – N8T  e la N8 cioè le gare con carretti tradizionali con cuscinetti singoli  e quelle con carretti standard (e quindi non tradizionali) sempre con con cuscinetti singoli.
La differenza tra i carretti N8T e gli N8 è che i primi seguono regole di costruzione tradizionali, quindi che variano da luogo a luogo (le differenze si trovano soprattutto nella forma e modo di guida ma le componenti non cambiano)  mentre i secondi hanno regole di costruzione rielaborate e uguali per tutti e che rendono il carretto un vero bolide (lo si guida da distesi).
 
Sono considerati “carretti tradizionali” e quindi appartenenti alla categoria FICS N8T i mezzi singoli a cuscinetti seguenti i regolamenti tradizionali noti, ovvero quelli di:
 
Brusì – OSSIMO (BS)
Comitato Tempoperso – Gavardo (BS)
Gran Premio di Novaglie (VR)
 e ———————->Caretti a baliniere – Trieste.
 
Vivendo a Trieste ovviamente costruirò il mio carretto in base alle tradizioni triestine no?
 
Vorrei fare in futuro una di queste gare:
 
 
Oppure potrei puntare alle N9 che sono i carretti che si guidano  in doppio (quello davanti sterza e quello dietro frena). IO e Totoro potremmo far faville, ma è un progetto ambizioso (forse troppo).
Nel frattempo provo prima a costruirmi il mio N8T e a fare delle prove sul mio territorio e poi chissà 😀
 
è lo sport di gare di velocità più ecologico del mondo, sfrutta semplicemente le pendenze e a me sta cosa gasa troppo. Voglio costruirmi il mio bolide 😀 Yeah!
 
 
 
 
 
 
 
Annunci

Informazioni su Cerchidifumo

...about me? Ah ah ah...
Questa voce è stata pubblicata in Intrattenimento e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

16 risposte a Caretti a baliniere

  1. Orso Chiacchierone ha detto:

    Una volta ne ho costruito uno agli Scout, tutto in legno con cuscinetti a sfera e una corda per sterzare. È stato bellissimo! Ricordo anche che alla fine ha vinto la nostra squadra.
    Qui però siamo a livelli altissimi!

  2. nanalsd ha detto:

    Ma questa cosa è fantastica!
    Non so perché ma l’idea dei carretti mi lega sempre all’immagine di padre e figlio che la costruiscono, solo dopo che il padre si rende conto di trascurare il figlio.
    Colpa dei film cavolo!
    Comunque in bocca al lupo!!!!
    😀
    Faccelo vedere ‘sto carretto poi!!!

  3. vengo a farti il tifo!!

  4. l'amara ha detto:

    fantastico! io mi sono azzardata a lanciarmi sui pattini in linea.
    e sono andata un paio di volte a eolo Pd) ad assistere a gare di discesa di roller e skateboard.
    adrenalina allo stato puro!

  5. elisir ha detto:

    Sei “matta”.Ciao

  6. elisir ha detto:

    A me le matte piacciono da matti. Ciao

  7. Adriano ha detto:

    nel lontano 2007 con un mezzo costruito in casa a Trieste abbiamo raggiunto il titolo italiano nella categoria N8.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...