You are out!

Alle mie spalle c’è la Luna, se ne sta lì fuori alla finestra.
Bella, tonda e muta.
Mi sono ripromessa di non scrivere più niente di niente riguardo quel soggetto per il quale ho scritto tanto.
Far finta che una persona non esista è più facile di quel che credessi.
Anzi più che far finta si tratta di considerarla morta.
Etichettare un vivente come morto è semplice, soprattutto se quel vivente ha un atteggiamento da talebano.
Nessuno è perfetto, tutti sbagliano e  quel che è ancora meglio è che le persone cambiano idea.
Io non resto mai fissa su una posizione per principio e mi infastidise chi lo fa.
Detesto anche chi non si impegna per sviluppare un’elasticità mentale che gli consenta di vedere il mondo da un’altra prospettiva.
In definitiva quella delusa sono io perchè non ho mai escuso qualcuno dalla mia vita solo perchè la pensa diversamente da me o ha valori opposti ai miei.
Valori tra l’altro…Altra GRANDE E INUTILE PAROLA CON LA QUALE LA GENTE ADORA SCIACQUARSI LA BOCCA.
Tutti bravi a fare i maestri e a fare le prediche ma alla fine chi è veramente degno, pulito da poter dire di essere un esempio per gli altri o peggio ancora chi è veramente in grado di prendersi l’impegno di “voler coltivare” un determinato valore? L’uomo è imperfetto e la santità è inseguita da coloro che non sanno vivere.
I valori non esistono; c’è solo l’amore e la paura con tutti i sentimenti sfumati che derivano dai due.
Ha VALORE chi AMA, tutto il resto è aria fritta.
Chi non ha amore per se stesso e per quello che lo circonda non ha valore, nessuno.
La persona in questione, quella che per me è morta lo è appunto perchè non ama nel vero senso del termine.
è facile amare le persone che ci piacciono e chi ci vuole bene, ma colui che ama veramente lo fa indistintamente, indipendentemente…Anche quando viene ferito.
Anche quando viene tradito.
Anche quando viene calpestato.
Colui che considero morto con me non l’ha fatto, mentre io l’ho amato sempre, anche quando che con me ha sbagliato e mi ha ferito.
è stata la mancanza di reciprocità in questa cosa così basilare che l’ha fatto morire.
è una cosa seria. Non è una stronzata.
Penso con quanta leggerezza mi ha sempre trattato e non ho mai detto “a” perchè ho sempre sorvolato; per una volta che ho agito io … Come in definitiva ha spesso fatto lui con me, disattendendo la parola data, non mi è stato perdonato nulla.
…Che poi non mi sento nemmeno di dire scusa perchè so di non aver sbagliato, ho semplicemento cambiato idea, magari bruscamente, sulla funzionalità di un progetto che “dovrebbe migliorare il mondo”, ma che in definitiva come dice il mio migliore amico “non serve ad un cazzo perchè seguire la strada delle cose giuste è una scelta personale” e coloro che la scelgono “operano in silenzio, senza mettersi in mostra”.
Forse fin oggi ho salvato la vita a delle persone solo per il semplice motivo che ho amato, amo e ho deciso di vivere senza paura.
Se avessi paura non scriverei quello che penso, non ci metterei la faccia.
Se avessi avuto paura avrei viaggiato di meno, avrei fatto meno errori ma non sarei felice.
Se avessi paura mi sentirei sempre fuoriluogo o stupida, cosa che non mi capita mai.
Non riuscirei a guardare le persone negli occhi e temerei il giudizio altrui.
Ma amo e quindi non me ne frega niente di tutto quello che “serve per dare una buona impressione di se o salvare le apparenze”.
Amo e quindi non mi importa della morale perchè l’amore è la mia morale.
Chi vive nell’amore si ritrova sempre a far la cosa giusta senza nemmeno doverci pensare.Lo sente d’istinto.
Tutti i miei sbagli sono correlati ai momento in cui ho avuto paura.
Non ho mai avuto problemi a chiedere scusa, ma questa volta le scuse non devo farle io.
Lui è morto perchè ha tradito la cosa più basilare che dovrebbe legare due persone che si vogliono bene: <<PUOI DELUDERMI, FERIRMI E SBAGLIARE INFINITE VOLTE con me MA IL MIO VOLERTI BENE SAPRà SEMPRE ANDARE SOPRA A TUTTO>>.
Io l’ho sempre palesato. Lui senza nemmeno che abbia fatto un vero “errore” no. Questo per me è un vero tradimento, di quelli che ti fanno considerare morta una persona.
Eppure gli voglio e gli vorrò bene a prescindere, anche se è morto. La mia porta è sempre aperta per gli zombi o quelli che decidono di resuscitare.
Solo che questa volta non farò il primo passo per far risorgere il fuoco dalla cenere o riallacciare un rapporto.
…Questa volta proprio non posso perchè è lui che deve resuscitare ed è lui che deve venire a ripescarmi.
Non posso far rivivere i morti e il mio cuore, il mio amore mai come questa volta resta muto al suo pensiero.
Se non si farà vivo lui, io non lo farò.
 
 
 
 
 
 
Annunci

Informazioni su Cerchidifumo

...about me? Ah ah ah...
Questa voce è stata pubblicata in Lettere all'eroe solitario, Qualcosa di speciale e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a You are out!

  1. E. ha detto:

    Leggere quello che hai scritto (in maniera magnifica, tra l’altro) mi fa sentire in un déja vu… Concordo con quello che scrivi, in pieno. La mancanza di reciprocità è qualcosa che ha del distruttivo, specie quando arriva da una persona verso la quale si è offerto amore senza controparte.

  2. Cerchidifumo ha detto:

    Già, io per vizio non mi aspetto mai niente da nessuno, soprattutto dalle persone alle quale mi sento veramente legata perchè l’esperienza mi ha insegnato che sono quelle che feriscono di più. Però quando manca una reciprocità basilare di perdono crolla tutto, come un castello di carte al vento. Non ho mai tagliato una persona fuori dalla mia vita, solo perchè con me ha sbagliato qualche volta. Non è da me… In questo caso più che esserci rimasta male sono sorpresa da come una persona che provava benevolenza nei miei confronti mi abbia ostracizzato. Due persone se si vogliono bene si incazzano, si insultano ma poi sanno passar oltre sempre e comunque; quindi mi sorprendo tantissimo della facilità che lui ha avuto nell’etichettarmi con qualità che non mi appartengono (arrogante, presuntuosa etc…) mi abbia detto: ” sei una delusione”. Delusione per cosa? Solo perchè ho detto: “quello che fai è lodevole ma poco efficace perchè non coinvolge realmente tutta la popolazione”. Non si parla nemmeno di tradimenti, insulti alla famiglia o chissà quale turpe azione. Comunque dopo la sorpresa è seguita la morte. Lui è morto perchè ha mancato di motivazione, di oggettività nei miei confronti. Mi ha cancellato dalla sua esistenza per una questione futile. Un uomo di spessore avrebbe cercato lo scontro diretto, il confronto e non avrebbe sicuramente agito come ha fatto lui. Poi magari posso anche aver sbagliato e se è così questo me lo fa “morire” ancora di più perchè con me non è in grado di mettere in pratica con me quei precetti biblici che tanto ama come il perdono.

  3. lamiacasetta ha detto:

    Resisti, resisti, resisti.

  4. natadavantialmare ha detto:

    Tira dritta per la tua strada, è quella giusta! Non si può sprecare Amore. E’ un po’ che ti seguo, complimenti per come scrivi e per ciò che dici 😉

  5. tekila bumbum ha detto:

    daccordissssssimo!!!!!!! mentre leggevo ni sono arrabbiata pure io!!! pure per me è norto!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...