Tra orsi e scimmie.

Eh, le cose me le sento, non è superstizione o pazzia, me le sento veramente nelle vene.
Sta mattina mi sveglio felice, mando un sms ad un amico. è difficile che di mattina io abbia voglia di smanettare col cellulare…Questo mi fa intuire che il mio umore è più allegro del solito.
Passo per la biblioteca a riconsegnare del materiale e mentre vado via i miei occhi incontrano un libro.
Mi fermo e leggo velocemente la trama.
Una frase mi colpisce, una frase stupida: “Per 20 anni si inseguiranno…”.
Ma su di me ha l’effetto di una granata perchè mi porta a pensare a quello che spesso mi ripeteva un mio amico che è morto (fra poco da un anno) e che negli ultimi giorni della sua esistenza mi sfotteva dicendomi: “eh, tu e quel fenomeno vedete di non metterci 20 anni prima di mettervi insieme, anche se sono sicuro che visto che siete arrivati a 10 senza combinare niente ne metterete altri 10 prima di capire di appartenervi”.
 
Il comico della faccenda è che prima di trovare questo libro e mettermi a piangere (fortuna che la biblioteca era deserta perchè sono entrata con un sorriso smagliante e veramente felice- e sono tutt’ora felice anche se sono stata investita da questo piccolo terremoto emotivo) la persona a cui ho mandato  il sms è proprio quella con cui dovrei impiegarci 20 anni prima di capire che è amore etc.
Vabbè, fuori splende il sole, la condizione dell’aria è gradevole al naso, soffia un po’ di Bora e nonostante il libro che mi ha turbato posso dire tranquillamente:
<< Ehi  David Nicholls, io ho una storia da raccontare migliore della tua! >>
 
Belle ste piccole tragedie mattutine, queste burrasche emotive che mi prendono…Sono decisamente comiche.
 
Non mi vergogno a dire che ho sempre amato profondamente il soggetto dei teorici “20 anni di inseguimenti”.
Lui lo sa, io lo so, lo sa tutto il mondo perchè non mi è mai interessato nascondere i miei sentimenti.
Qualunque mio ex ha sempre saputo delle esistenza di questo lui che per me è veramente importante.
 
Però per una serie di condizioni io e il soggetto in questione non siamo mai stati insieme e non accadrà mai.
Direi che è una storia tragicomica, a quei pochi che l’ho raccontata ho sempre ottenuto commenti del tipo:
“siete due idioti, siete due polli, siete due fessi…”.
…Conobbi il soggetto in questione a 15 anni, durante le vacanze estive.
 
è comica la visione che si ha a 15 anni dell’amore…Ero una sorta di talebana al riguardo.
Premessa: qualche settimana prima ero stata in Francia e mi misi con un mio compagno di scuola.
Bruttino ma che a me piaceva (ho sempre avuto gusti particolari).
Seconda premessa, mi ci misi perchè prima di lui ci fu una storiellina candida candida con un ragazzo che era “veramente figo” (e che ora è diventato un cesso- legge del contrappasso) e che si comportò da idiota ai miei occhi, tant’è che finì nel giro di una settimana.
Quell’esperienza però mi fece capire che “preferisco i contenuti all’esteriorità”; così, bruciata e con voglia di riprendermi, decisi che avrei dato le mie attenzioni al primo ragazzo “simpatico e dai modi gentili che ci avesse provato con me”, indifferentemente dall’aspetto.
Suppongo che Dio mi prese di parola perchè mi arrivò uno scimmiotto che però quanto a “carattere” smazzava tutti.
(Tra i due la stronza ero io- come sempre).
Sta di fatto che stavo con sto scimmiotto da 2 settimane quando gli diedi la notizia “guarda che io come ogni anno vado via per un mese dai miei nonni”.
Zan zan zan…………………….. 15 anni, 1 mese di distanza………………… Tragedia! (Per lui, non per me che invece nel mio sapevo che non era un dramma).
Promesse di amore eterno e minchiate del genere, tipiche dell’adolescenza.
– Parto –
Va tutto bene, mi sentivo regolarmente col mio morosetto via cellulare e la vita vacanziera procedeva tranquillamente.
Vivevo arroccata nell’idea “finirà il mese, lo rivedrò e vivremo contenti”, non avevo fatto i conti col soggetto che per “privacy” chiamerò —-> ORSO (perchè mi ricorda un orso).
Era una serata tranquilla, 10 agosto 2000.
Ero uscita con i cugini per andare a vedere le stelle cadenti quando —–> ba bam mi piove dal cielo l’amico orso, cugino di un amico di mia cugina.
Fu un colpo di fulmine allucinante e in automatico mi partirono i sensi di colpa e le autoraccomandazioni:
“No cerchietto, ricordati che dall’altra parte dell’Italia hai un morosetto scimmiotto che ti ama e ti adora”
“Non devi conoscere quell’orso, stanne il più lontano possibile”.
Tutto questo avveniva nella mia mente mentre lo guardavo avvicinarsi per presentarsi.
Feci la brava per tutto il mese….Anche perchè a farmi ampiamente desistere dal lasciare il mio morosetto per lui fu l’idea che “finisce il mese, non vedrò più l’amico orso perchè viviamo in città diverse e soffrirò”.
Così resistetti.
Arrivò il giorno prima della partenza: 25 agosto 2010.
Per quella sera estiva da quindicenni io e il mio amico orso decidemmo di uscire per festeggirare il ritorno nelle rispettive case (anche lui scendeva per trovare i nonni e veniva dal nord).
Tutto filò liscio, mi riaccompagnò a casa della nonna, ci salutammo e mi ricordo ancora al sensazione di pesantezza che mi sentii addosso (quella che in definitiva ho ogni volta che lo saluto per andare via).
Stavo veramente male quando arrivò un sms: “Cerchietto scendi che devo parlarti”.
Il mio amico orso doveva dirmi qualcosa…Stile razzo mi fiondai giù e lo vidi rimuginante sotto al lampione.
 
Le parole che ci siamo detti le tengo per me però quella sera diedi il bacio “più bello” della mia vita da quindicenne.
Ricordo che mentre riaprivo il portone e salivo per le scale mi ripetevo:
– “brava idiota! Complimenti, hai resistito per un mese e ti sei fregata in zona Cesarini e ora che devo fare?”.
 
Crisi…Crisi assurda, notte in bianco.
Poche ore dopo ero in auto verso casa…L’orso mi mandò un sms nel quale si diceva tremendamente innamorato.
Io da parte mia anche se “tremendamente innamorata” feci il seguente ragionamento:
lo rivedrò tra un anno se tutto va bene…Nel frattempo potrebbe succedere di tutto…Sto tornando dal mio morosetto scimmiotto….Panico\panico\panico…Devo fare la scelta più razionale possibile.
 
Fu così che gli risposi : “quello che abbiamo fatto ieri sera è stato uno sbaglio”. Anche perchè l’orso sapeva dell’esistenza dello scimmiotto.
Che poi in realtà, a scrivergli così ci stessi di merda e che fossi innamorata persa era un’altra questione.
Dentro di me però sapevo che non era il tempo giusto, che avremmo bruciato qualcosa di importante e così stroncai la situazione sul nascere.
Tornai a casa, ricordo che per una settimana mi rifiutai di vedere il mio morosetto scimmiotto perchè non avevo la più pallida idea di come spiegargli quello che era successo e inoltre mi dicevo “sei stata una stronza, hai spezzato il cuore al tuo amico orso” (che incazzato a morte non mi cercò più).
Mi dissi:”Ok è stato solo un bacio prima di partire, un bacio di addio posso confessare l’accaduto e vediamo come reagisce lo scimmiotto”.
Mi rividi col morosetto scimmiotto e i suoi occhi erano a forma di cuoricino!!!! O mio diooooooo come potevo dirgli che avevo baciato un altro?
Mi feci coraggio e gli dissi “sai, ho conosciuto un tipo…Ed è successo che al momento del saluto ci siamo baciati”.
Lui mi guardò e mi disse: “lo ami?”.
La mia risposta fu: “non lo so”
Lui continuò con un: “lo rivedrai?”
e io: “no, vive in un’altra città”.
Lui saggiamente mi disse: ” stavamo insieme solo da due settimane…Potremmo dire di cominciare da oggi”.
 
Passai un anno della mia vita col scimmiotto, andavamo a scuola insieme, fu un anno figo.
Lui venne bocciato, io passai col massimo dei voti (non capisco come sia stato possibile, gli ripetevo sempre – studia! Studia! Studia! – Addirittura ci vedavamo giusto la mattina per andara scuola insieme e poi lui mi accompagnava finite le lezioni alla fermata del bus. L’unico giorno che passavamo insieme era il sabato pomeriggio e la domenica se non dovevo studiare, quindi so di non essere stata io la causa della sua bocciatura).
 
Arrivò un’altra estate. Andai dai nonni e TADADADAN! Rividi l’orso.
Quel che scoprii mi lasciò profondamente sconvolta.
Come lo rividi ebbi una stretta al cuore e…Non so… Fu una badilata in fronte.
Nonostante l’anno di lontananza senza contatti epistolari\telefonici mi piaceva sempre addirittura più di prima…(Mi ci vuole un esorcista pensai tra me e me).
Uscimmo fuori il giorno stesso, mi riaccompagno a casa e mi baciò.
In quel momento mi incazzai seriamente con me e con lui perchè: sapeva che stavo ancora con lo scimmiotto e gli dissi “credo che lo lascerò”… Speravo che mi desse 24 ore di tempo per avvisare il mio morosetto e invece mi schiaffo impunemente la lingua in bocca.
Volevo evitarmelo l’ennesimo “tradimento”.
Così “delusa soprattutto con me stessa per non aver saputo evitare quel bacio che comunque volevo ma in un contesto diverso” tornai a casa e
1. mollai il morosetto scimmiotto per telefono
2. chiusi con l’ORSO perchè mi faceva decisamente male alla salute mentale e al cuore. 
 
Avevo 16 anni… Oggi ne ho 26.
L’Orso è ancora parte attiva della mia vita, nel corso di 11 anni ci siamo baciati più e più volte, estate dopo estate, finchè siamo diventati “abbastanza adulti” da capire che non dobbiamo necessariamente aspettare l’estate per vederci e che 4 ore di treno sono una cazzata.
Non ci siamo mai messi insieme o perchè io stavo sempre con qualcunaltro o perchè lui stava con qualcunaltra o perchè presi da altri problemi.
Non abbiamo mai fatto l’amore ma ci siamo andati vicini un paio di volte.
Io sono sola ora e sono decisa a restare sola.
L’amico Orso invece ha sempre qualcuna che gli gironzola attorno (sono felice per lui se è quella giusta).
Lo amo sinceramente e ogni volta che lo rivedo la stretta al cuore e le farfalle allo stomaco sono le stesse di quando avevo 15 anni. Nonostante sia diventato ancora più Orso (è un armadio a 4 ante).
So bene che se ad oggi ogni storia che ho avuto è finita è perchè ho lui nel cuore.
Ho fatto di tutto per eliminarlo ma non se ne va, quindi suppongo che siano quei sentimenti destinati a perdurare fino alla fine. Ormai ci ho messo una pietra sopra. So che è così e basta e ho smesso di far di tutto per farmela passare. Ci convivo.
Ho notato anche che posso innamorarmi di altri uomini e stare bene i primi tempi…Poi però c’è sempre qualcosa che manca in una prospettiva a lungo termine.
 
So bene che le opzioni sono due: o è lui la persona giusta o arriverà un cacciatore che ucciderà l’Orso. Quali tra le due sia quella vincente non lo so e non ho fretta di scoprirlo.
Al momento credo più nell’opzione del cacciatore.
Sia chiaro: l’Orso non mi ha mai detto “Cerchietto io non ti amo” guardandomi negli occhi…Però per come si è comportato nel corso degli anni mi è bastato e avanzato per farmi capire che non mi ricambia e probabilmente nemmeno mi merita.
…Quando lo rivedrò so che dovrò presentarmi munita di fucile a pallettoni. 🙂
Il mio amico trapassato che sapeva di me e dell’orso prima di morire mi disse “ehi…Avete aspettato 10 anni, vedi non no farne passare altri 10” però poi mi ricordava anche che – L’amore non è un piatto di pasta a fagioli e quell’orso dopo che lo incontri finisce sempre per farti star male.
Io non sono masochista. Minimamente. Ho passato anni tra “scappare da lui” ,”viverlo con leggerezza” e farmela passare. Alla soglia dei 27, dopo 11 anni mi dico “Ok Cerchietto lascia che la vita faccia il suo percorso, Se il tuo cuore è stato mangiato da un orso non ci possiamo fare niente, è andata così. Vediamo come finirà”.
 
Nel mentre approfitto per lanciare un appello al PRODE CACCIATORE !
Ovunque tu sia so per certo che verrai a salvare la tua cappuccetto rosso, NE SONO CONVINTA. CI SPERO.
 
 
 
Annunci

Informazioni su Cerchidifumo

...about me? Ah ah ah...
Questa voce è stata pubblicata in Lettere all'eroe solitario, Qualcosa di speciale e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Tra orsi e scimmie.

  1. Caro Cerchietto ( mi permetti di chiamarti così? 🙂 ) ,
    non so quanto tempo tu abbia avuto per “vivere” questa persona e poter realmente avere la misura di quanto il Cuore ancora non sia attratto piuttosto da un’idea che non da una realtà d’Amore. Ho un’amica carissima che ha lasciato passare vent’anni ( quelli che ti augurava di non metterci il tuo caro Amico) e ancora non si è accorta che ciò che la tiene ancora legata a quella persona è solo il non avere avuto la possibilità di vivere quella storia e di poter scoprire se fosse realmente ciò che il suo Cuore da sempre desidera. La vita è strana…a volte restiamo legati a doppio filo ad un’idea che ci facciamo di una situazione, di una persona, di un viaggio, di un luogo e questo ci impedisce di riuscire a vedere con occhio oggettivo chi o cosa realmente abbiamo davanti…I cerchi che restano aperti, non ci consentono di intraprendere nuovi Viaggi, di aprirci a nuove esperienze, di lasciarci andare completamente a qualcosa di nuovo…Ora dal mio punto di vista ( che potrebbe anche non interessarti, ma che mi sento di dirti comunque ) hai due possibilità : 1) scegli di ingabbiare il tuo orso, dicendogli chiaramente che è lui che vuoi da sempre e che quell’estate il tragico errore non fu il bacio l’ultimo giorno, bensì il non salire sul treno in corsa che ti stava passando davanti e se lui accetta provi a concretizzare in questo tempo una relazione con la consapevolezza che non potrà avere le caratteristiche che avrebbe avuto a quel tempo.
    2) decidi di chiudere dentro di te questo cerchio , lasciando che l’Orso si collochi esattamente dove deve stare : nel passato, nel mondo dell’adolescenza che tutto ci fa vivere con intensità e slancio, ma anche con grande inconsapevolezza di gesti emozioni e sentire, e concedi a te stessa la possibilità di smettere di essere cappuccetto rosso e di trasformarti in una fiera Donna Guerriera che cerca in questo mondo un Vero Compagno di Viaggio, di questo lungo viaggio che è la vita. Un Grande abbraccio.

    • cerchidifumo ha detto:

      Non è questione di “come potrebbe essere o meno” perchè in definitiva so com’è fatto lui, so come sono fatta io e so come sarebbe la vita “insieme”.Non mi manca il fatto di non averlo vissuto perchè ci siamo fatti “delle inniezioni di vita insieme”.
      Non è un legame con l’adolescenza perchè l’orso in questione è tutt’ora parte attiva e lo resterà fino alla vecchiaia.
      è amore da parte mia. Il punto è che ha senso unico.
      Mio padre mi ha sempre detto: valuta un uomo non per le sue parole ma per le sue azioni.
      …E l’amore agisce in una determinata maniera che riconosco.
      Quello che sarei pronta a fare io per lui, non so se lui lo farebbe per me, anzi sono certa che non lo farebbe.
      Quindi anche se vorrei l’opzione uno, preferisco stare sola.
      Lasciare la mia vita, qui, per lui è follia.
      Non è che sono incapace a tagliare legami e chiudere cerchi, anzi, chi mi conosce sa bene che sono la migliore a lasciarmi tutto alle spalle. Ma quando si prova amore, di quello Vero, non quelle cazzate da una botta e via o quei rapporti che si innescano per farsi compagnia…Allora non ci sono molte possibilità per farsela passare; le possibilità che mi restano sono 3 e lo so per certo: o incontro un cacciatore che mi fa veramente scoppiare il cuore o resto da sola o vado da lui nonostante tutto. Per ora preferisco stare sola e vedere se arriva qualche cacciatore.

  2. Mr.Loto ha detto:

    Sono sempre stato convinto che nella vita tutto vada come deve andare ed è giusto così; forse tutto questo tempo passato lontani è necessario, in qualche modo, per mettere alla prova quello che provate davvero l’uno per l’altra. Il sistema di metterti insieme ad altre persone ben sapendo di essere innamorata di lui, però, non è conveniente; è difficile che qualunque fidanzato di turno non percepisca questo tuo sentimento nei confronti dell’altro….. quindi è impossibile che le cose funzionino a lungo termine. Credo che dovresti dirgli la verità, affrontando la situazione una volta per tutte; soltanto così scoprirai se le cose tra di voi possono funzionare sul serio; magari anche i suoi comportamenti da “orso” posono essere dovuti ad un sentimento sospeso nei tuoi confronti che non può essere espresso. A 26 anni sei abbastanza adulta per assumerti delle responsabilità di questo tipo! Se poi le cose non dovessero funzionare, allora si, potrai rassegnarti ad amarlo da lontano.
    Buon fine settimana.

    • cerchidifumo ha detto:

      Lotino, la verità sono state ben che affrontate, ma credo di rientrare in quel caso di amore dettosi “non corrisposto” 🙂 Amen, non tutte le ciambelle riescono col buco 🙂 Non è che sono rassegnata, ormai me la vivo con molta filosofia o passerà o farò la fine del protagonista del libro “L’amore ai tempi del colera” 😀 Qualunque sia la strada non mi preoccupa 🙂

  3. Se non ti conoscessi, direi che sei una improvvida masochista…

    Ah già, in effetti non ti conosco….

    Quindi posso dirlo !

    Via il periodo ipotetico !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...