Prendi il tuo culo e appoggialo altrove.

Non le chiamo incomprensioni, è semplicemente odio da parte mia.
Si, odio, niente di sconveniente, è normale. Odio tutto quello che non hai fatto e che non avrai mai le palle per fare,perchè manchi di coraggio, perchè sei un vile, perchè non ci hai creduto, perchè vivi nella tua torre di avorio e passi il tempo a impipparti coi tuoi pensieri.
Una volta mia madre dissi di un suo collega “quell’uomo non è in grado nemmeno di farsi seghe mentali”, credo che tu sia lo stesso.
…E quindi si, oggi ti trovo insopportabile, non avrei mai voluto che tu entrassi nella mia vita e riesco addirittura a trovarci delle motivazioni al perchè non voglio saperne più niente di te.
Mi si può accusare di tutto, di essere egocentrica, narcisista in certi periodi dell’anno, schiva e silenziosa in altri…Cinica, sarcastica, ironica…Potrei elencare tutti i difetti del mondo e dire “sono miei” perchè come tutti dentro di me ho un vaso di Pandora ma a differenza di molti non mi interessa nasconderli e fare la donna perfetta.
Chi se ne frega della perfezione, quella la lascio a Dio.
SOno felice di essere imperfetta, felice di sbagliare con i gesti, con le parole, con i pensieri e di rendermene conto…Ed essere in grado di mettere da parte l’orgoglio e chiedere scusa.
Ma quando so di avere ragione non permetto a nessuno ad eccezione del padre eterno di contestarmi con false argomentazioni…Quindi pigliati la tua bella dose di olio di ricino e inizia a purgare.
 
Io c’ero per te, c’ero e non ci sono più, non voglio più esserci per te, non mi interessa più perchè non so che farmene di uno che nasconde le sue paure e vive per sembrare quello che non è.
Puoi prendere per il culo chi ti pare, ma non me.
 
Sei un groviglio di dubbi, incertezze, cerchi di trovare le risposte che non ti sai dare in quelli più saggi di te e non ti metti mai in gioco, non per le cose veramente importanti.
Scendi dal pero perchè a parole sono tutti bravi, io con le parole ho deciso di scriverci un libro e col resto ci faccio i fatti.
Fatti che tu non hai il coraggio di fare perchè metterebbero in pericolo il tuo piccolo castello di certezze, rischieresti di sgretolare tutto quello che hai… Non sai mescolarti con le persone, mascheri tutto.
 
La vita è per quelli che sanno scoparsela e tu non sai fare neanche quello… Della serie Giò diceva sempre “CRESCI CHE RIPASSO”… Già… Cresci che forse ripasso.
 
Annunci

Informazioni su Cerchidifumo

...about me? Ah ah ah...
Questa voce è stata pubblicata in Lettere all'eroe solitario, Qualcosa di speciale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...