Dialoghi mattutini

Sono sempre divertenti i punti di domanda e vivere le storie senza aspettative…
Nel senso di stare insieme per un po’ e poi non sapere quando rivedersi con certezza.
Mmm… Se aspetti che ti cerchi io hai cannato, non corro dietro a nessuno e non rompo le scatole a quasi nessuno.
Teoricamente dovresti farti vivo tu.
Del tipo che non sono una di quelle che dopo un appuntamento più o meno infuocato aspetta la telefonata del giorno dopo.
Non capirò mai perchè le donne attendano quella maledetta telefonata, cioè non è che se lui chiama è perchè ci tiene.
Solitamente le cose vanno così:
—–> il teorico lui è stato bene ed è talmente rilassato che minimo per 24 ore non riesce a connettere il cervello.
Poi entra la paranoia, ovvero perde tempo a pensare che scusa inventarsi per poter rivedere la teorica lei se è interessato…Quindi ci spende altre 24 ore… Poi c’è da considerare che se è un uomo adulto avrà un lavoro che gli occupa buona parte della giornata quindi il tempo si dilata.
Metteteci anche altri impegni di vario genere ovviamente non chiamerà nell’immediato.
ANZI PREOCCUPATEVI SE VI RICHIAMA NEL GIRO DI POCHE ORE PERCHè PROBABILMENTE è IL CLASSICO MINCHIONE CHE PARTE IN 5 E POI SI SPEGNE NEL GIRO DI POCO.
 
Inoltre donne, telefonarlo per fagli una cazziata solo perchè ci avete scopato (ah no è vero, le donne definiscono questa cosa “fare l’amore” che poi amore non è ma vabbè questo discorso lo aprirò in un altra puntata) e lui non si è fatto più vivo nell’arco delle 24 ore dopo è da cretine.
Io nei giorni a seguire, dopo l’incontro non telefono, sparisco, se ha piacere mi cerca lui altrimenti “comunque si farà vivo lui”, questo non perchè sia una stronza insensibile ma perchè questa dovrebbe essere la normalità. Hanno rotto tanto i maroni con la storia dell’ “uomo cacciatore”, che si adoperassero a farlo allora no? Se non si degnano nemmeno di cercare la preda che razza di cacciatori sono?
 
Per me la faccenda diventa sempre comica,perchè quando l’altro si rende conto che non ci sono segni vitali da parte mia, inizia ad impanicarsi e a pensare “ma com’è che questa non si fa viva?” e capita di sentirmi dire e impiattellare un discorso del genere:
-“ma che fine hai fatto?”
– niente, dove vuoi che fossi sparita? Solita vita al momento.
– be ma potevi chiamarmi
– be, potevi farlo anche tu se è per questo, ma sapevo che ti saresti fatto vivo tu prima o poi quindi trovo inutile anticiparti.
Poi chiamarti per dirti cosa? Insomma se ci siamo visti 2 giorni fa che senso ha? Non è che in meno di 48 ore la vita di una persona cambia, oddio può succedere se avviene un miracolo o un evento catastofico, ma visto che viviamo nella stessa città e oggi splende il sole, non ho avuto motivo per preoccuparmi.
– si si, dai, ho capito, senti quando ci vediamo?
– Quando io sono libera e tu sei libero, mi sembra ovvio no? E sai già quando posso oppure no.
– Si,è vero allora facciamo per “data tot”?
– Ma veramente questa settimana ho da fare, facciamo la prossima? Anzi facciamo che ti avviso la sera del giorno prima, sai bene che detesto programmare gli eventi con giorni di anticipo.
– io sono un evento?
– be certo, cosa vorresti essere altrimenti?
– oooo ma cazzo, mi sembra di prendere un appuntamento dal dentista!
– ah ah ah, be diciamo da un bel dentista no?
– ma sai com’è speravo che dopo quello che c’è stato tra noi mi iniziassi a considerarmi diversamente da un evento.
– tu mi consideri in modo diverso?
– diciamo di no…
– e allora che pretendi? aaa aspetta te lo dico io: sei abituato alla solita sciacquetta che dopo che è stata con te, si strappa i capelli e si butta ai tuoi piedi in modalità “non ho altro dio all’infuori di te?”. Se speri che accada una cosa del genere aspetta e spera, morirai cagando. Cos’è sto minando il tuo ego maschile solo perchè dopo una “passata di spazzola” non ti ho più cercato nell’immediato?
– …Sei bella strana tu.
–  no, io non sono strana teoricamente dovrei essere la normalità, che è diverso, ma cambiando discorso ti mando direttamente un messaggio la sera prima ok?
– si ok, perfetto…
– bene allora a presto. A tra l’altro giusto per essere chiara, il fatto che non ti cerchi non vuol dire che non ti pensi eh?
– oh, allora hai anche tu un cuore da qualche parte…Che onore sapere di essere nei tuoi pensieri.
– si, ma non gasarti troppo… Capita ogni tanto, giusto per scrupolo di coscienza.
– Si, anche io ti penso, ma credo molto più di te…Ti voglio bene.
– …SI forse anche io.
– Forse?
– Dai cavolo, detesto sti discorsi smelensi!Non ti preoccupare, avrai un mio segnale
– si a al tuo di segnale io scateno l’inferno.
– vabbè, fatispecie di gladiatore, a presto allora.
– ok, a presto bacio!
 
SI VEDE CHE I PUBBLICITARI DELLA MULINO BIANCO NON CI HANNO MAI CONOSCIUTI, ALTRIMENTI NON PROPORREBBERO QUELLE FAMIGLIOLE IMPOSSIBILI.
Noi due le merendine ce le tiriamo dietro…
Anzi a dirla tutta nemmeno li arricchiamo a quelli della Mulino bianco perchè solitamente il pane dolce lo facciamo in casa (anzi lo faccio io e tu ti limiti a passarmi gli ingredienti) la sera prima, così per colazione non mangiamo quelle schiefezze preconfezionate.
è figo perchè solitamente verso la mezzanotte, quando è finita la cottura la casa si riempie di profumo di cornetti al cioccolato 🙂  e ci viene fame, tant’è che ci  ritroviamo a fare due colazioni.
Altro che mulino bianco…
 
Annunci

Informazioni su Cerchidifumo

...about me? Ah ah ah...
Questa voce è stata pubblicata in Intrattenimento, Lettere all'eroe solitario, Qualcosa di speciale e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...