Un senso di noi.

Giornata decisamente pigra…Sottotono, oggi non ci sto.
Tempo instabile come il mio umore ultimamente. 
Motivazione? Amico mio la tua assenza si sente.
Beato te che non senti la mia 🙂 Sono nella fase “trova un diversivo”, ma non ce ne sono di buoni, qualsiasi attività mi conceda c’è spesso il pensiero di te.
Dammi la ricetta del “dimenticarmi delle persone alle quali voglio bene”.
Oggi oltre alla pigrizia una certezza: non riesco a fregarmene di te, però rispetto la tua decisione e così mi impegno al massimo per non cedere alla voglia di cercarti.
Ho capito che parte del mio malumore è collegato anche a te sta mattina, andando al seggio  che fatalmente è posto di fronte a casa tua.
Con lo sguardo ho cercato istintivamente le finestre della tua stanza ma ho trovato il solito palazzo che copre la visuale.
Tu stavi li dietro, probabilmente anche fisicamente nel tuo letto a dormire, forse in compagnia forse no, ma non è questo il problema.
…Non sono stata colta dalla tentazione di spingermi più in la con i pensieri, ho scostato subito l’attenzione sulla parte opposta della strada e tirato dritto; però un’infinitesima parte ha sperato di trovarti con gli occhi, giusto per avere la sicurezza che stai bene.
 
Il futuro sarà radioso per entrambi, ne sono certa, voglio crederci…Ma in questo momento rinunicerei volentieri a una piccola fettina di luce per condividere un po’ di buio con te.
 
Con te i miei pensieri non riescono ad essere dicotomici.
Ti voglio bene e il fatto di non poterti vivere mi da la sensazione di star seduta sulla famosa muraglia di Montale, quella della poesia “Meriggiare pallido e assorto”.
<<E andando nel sole che abbaglia
sentire con triste meraviglia
com’è tutta la vita e il suo travaglio
in questo seguitare una muraglia
che ha in cima cocci aguzzi di bottiglia>>
Rendo bene il concetto? Oppure se devo essere più diretta immagina il mio cuore inchiodato ad una croce con tanti chiodi quante sono le lettere del tuo nome.
 è amore? No, per te è un qualcosa che va oltre lo scontato amore del quale sanno scrivere tutti.

                                  è AGAPE.

La vivo come una benedizione perchè è quello che sei, sei arrivato improvvisamente, cascato dal nulla, nel giro di poco ti sei preso una buona parte di me e ora continui a prenderti tutto nonostante la tua assenza.
Una benedizione che si trasforma in dannazione dal momento che non trova compimento.
A cosa serve il mio agape se non vuoi accettarlo?
 Lo so che ti sembra strano e forse ti chiedi ma com’è possibile?
è quello che mi domando anche io..è sono giunta alla conclusione che è la volontà di quel Dio del quale l’ultima volta insieme mi hai detto scherzando “è lui che deve venire da me”.
… è quello che ha fatto, è venuto a cercarti e ci ha fatto incontrare non a caso.
A me per regalarmi una benedizione e a te per darti una mano.
Noi due e lui in mezzo.
 
Io prego che ti compaia dinanzi la tua strada in questi tuoi giorni di piogga, prego anche per resistere alla pesantenza dei giorni senza te e spero che in tempi non troppo lontani avvenga il nostro compimento.
 
Ti regalo la canzone di Marina Rei molto azzeccata per noi 🙂
 

Annunci

Informazioni su Cerchidifumo

...about me? Ah ah ah...
Questa voce è stata pubblicata in Lettere all'eroe solitario, Musica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Un senso di noi.

  1. cerchidifumo ha detto:

    se non sai cos’è l’agape in pratica è l’amore spirituale quello che sta sopra ogni tipo di amore, che sta anche sopra all’eros che invece è l’amore di attrazione tra uomo e donna.

  2. macsbene ha detto:

    sofferente, malinconico ma molto molto significativo… coraggio e in bocca al lupo, una preghiera anche da parte mia…

    • cerchidifumo ha detto:

      grazie…molto probabilmente saranno parole al vento 🙂 ma non mi importa, non è da me mollare con le persone alle quali voglio bene, mai. Spero bene, che il tempo faccia il suo percorso e tutto vada per il meglio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...